Dal 28/05/2016 al 27/11/2016
Palazzo Zen

Sharing & Regeneration

Evento Collaterale

Sharing Regeneration

Descrizione

La mostra assume, come punto di partenza, le domande e le aspirazioni degli esseri umani in merito ai loro mezzi di sussistenza, focalizzando la propria attenzione sulle attese più elementari della popolazione riguardo al proprio spazio perduto: le richieste e i sogni che sono rimasti sopiti nella profondità della mente e mai finora svegliati.

La mostra consiste di tre parti:

1) la rigenerazione di aree urbane centrali,

2) la rigenerazione di aree rurali,

3) aree di nuova sperimentazione.

I progetti presentati spaziano dalle aree più interne della città a quelle più esterne e viceversa, a rappresentare l’idea stessa della condivisione, tra luoghi e comunità diverse: di conoscenze, abilità, emozioni, pensieri, aspirazioni, oltre ad attenzione e rispetto per il nostro comune passato, guardando al futuro.In questo processo, che muove dalla ricostruzione delle relazioni di comunità alla riconfigurazione dell’immagine della città e della campagna, l’architetto può giocare un ruolo importante, con il passaggio da un processo di pianificazione/progettazione guidato dal disegno a uno guidato dall’azione, orientato alla comunicazione, basato sulla cultura.

-----

The exhibition takes human beings demands and desires about their livelihoods as the starting point. It especially aims at the residents simple wishes about their lost space:  appeals and dreams that are buried deeply in their minds and never before have been woken up. The exhibition consists of three parts: the regeneration of urban central areas, the regeneration of countryside, and new experimental areas. It can be schematically represented by a series of concentric circles, going from the city internal areas to the outside and vice versa, representing the idea of sharing: sharing of knowledge, skills, emotions, thinking, wishes, cares and respect of our common past looking towards the future. These projects represent the process that goes from the reconstruction of community relationships to the reshaping of city and rural images, in which architects play an important role. The transition from a blueprint-led planning / design process to an action-led, communication oriented, and culture-based planning / design process can give an important contribution to the renewal of social development ways.

Prezzo
Gratuito
Informazioni aggiuntive

Promotore: Fondazione EMGdotART

Chiuso nel mese di agosto

Raggiungi l’evento

esempio: 16/12/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Orari e date

Lun
14:30-19:00
Mar
Chiuso
Mer
14:30-19:00
Gio
14:30-19:00
Ven
14:30-19:00
Sab
14:30-19:00
Dom
14:30-19:00
Ora Chiuso

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.