From 19 May 2022 to 28 May 2022
Libreria Toletta

La Toletta

Spazio Eventi

toletta-spazioeventi

Save the date

Enter your e-mail address in order to be notified before the event.

Description

I prossimi appuntamenti 

lunedì 16 maggio, ore 18 - dopo la partecipata e interessantissima presentazione di Alessandro Marzo Magno, si torna a parlare della storia di Venezia: Marco Gandini, Scorreva l'anno 421... Venezia dov'era? Storia semiseria delle origini di Venezia e dei suoi miti fondanti, Supernova 2022
giovedì 19 maggio, ore 18 - in collaborazione con l'Università di Ca' Foscari, l'ambasciata del Portogallo e l'Istituto Camoes: Leggere Lisbona, viaggio letterario alla scoperta di Lisbona, con brani di Fernando Pessoa, José Saramago, José Cardoso Pires, António Lobo Antunes e Teolinda Gersão. Introduce Vanessa Castagna, Università Ca’ Foscari. Letture di Massimiliano Cortivo
lunedì 23 maggio, ore 18 - si torna a Venezia guardata da un punto di vista differente: quello dei gatti! Esther Diana, Vite che tornano, Sampognaro&Pupi 2020. Ne parlano con l'autrice Nelli Vanzan Marchini e Lina Tavolin
giovedì 26 maggio, ore 18 - ultimo appuntamento del ciclo di presentazioni "Decrescita: se non ora quando": Gianfranco Bettin, I tempi stanno cambiando. Clima, scienza, politica, E/O 2022. Ne parla con l'autore Anna Clara Basilicò, Rise Up For Climate Justice
sabato 28 maggio, ore 11 - la nuova collana della casa editrice Helvetia, curata da Roberto Ferrucci, già presentata a SpazioEventi come progetto unitario, conta tra i suoi primi titoli quello di Marilia Mazzeo, Venezia e io, Helvetia 2021. Ne parla con l'autrice Tiziano Scarpa

I libri

Scorreva l'anno 421 ma all'epoca non si usava questa datazione, e allora? Bisognerà aspettare il VI secolo perché veda la luce il sistema in uso oggi. Nel frattempo, a partire dal V secolo, le invasioni barbariche sconvolsero il panorama politico, economico e sociale italiano e causarono flussi migratori dal Veneto e dalle regioni limitrofe verso le isole lagunari, dando origine a insediamenti da cui emerse la città di Venezia. Per sopravvivere, la popolazione si ingegnò a trovare adeguate fonti di sostentamento e a sviluppare attività commerciali affidandosi alla navigazione sia fluviale che marittima. Dall'élite politica ed economica in fuga dalla terraferma discese il patriziato veneziano che nei secoli consolidò l'egemonia sul potere. La potenza e la ricchezza accresciuta nei secoli si riflesse poi in una storiografia che esaltò miti e leggende sulla nascita di Venezia, legando politica e religione in una sapiente narrativa glorificante, a partire dalla presunta fondazione della Chiesa di San Giacometto nel 421, e dal legame tra la città e san Marco. Se il IX secolo contrassegnò il decollo politico-economico di Venezia, il XIX ne sancì il tracollo e il XX la rinascita economica. 1600 anni di storia vengono percorsi attraverso una panoramica di eventi politici e culturali avvenuti a Venezia e nel mondo in occasione dei centenari della leggendaria nascita della città nel 421

I gatti hanno davvero nove vite? Forse proprio nove no, ma qualcuna in più, sì. I gatti Basileia, Olaf e Trixy ne sono convinti e quanto accade loro in un giorno di autunno, durante un’assenza dei padroni, pare proprio confermarlo. Improvvisamente, e nessuno di loro potrebbe dire cosa abbia potuto innescare l’ingranaggio, si accorgono che non miagolano più, che la mente entra in un’altra dimensione dove gli usuali pensieri volti alla pappa, alla caccia e ad un ricovero caldo sbiadiscono di fronte all’affiorare di vicende e sentimenti vissuti con altre sembianze. Due gatte e un gatto che si accorgono di aver avuto degli alter ego umani che, in altri tempi, hanno condiviso parte della loro vita. E così, ecco emergere le figure di Anita, Ruggero e Linetta le cui esistenze si snodano tra Venezia e Firenze nell’arco temporale compreso tra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale. Personaggi differenti per estrazione sociale e cultura che intrecciano i loro destini in nome di amori esclusivi e, per questo, irragionevoli. Una madre, un figlio, una fidanzata poi moglie: un triangolo già di per sé contrastato e ancora di più in questo caso. Forse, è proprio l’incompiuta armonia dei sentimenti che ha caratterizzato la loro vita ad aver indotto la ‘rivisitazione’ delle proprie esistenze. Ma il tempo a disposizione è breve: due giorni o poco più; i padroni torneranno presto e in qualche modo si dovrà giungere a una conclusione. E la conclusione sarà una ‘visione’ semplice, come tutte le cose incomprensibili che, una volta spiegate, non sembrano più tali
Oggi nel mondo a ogni secondo che passa si bruciano 250 tonnellate di carbone, 180.000 litri di petrolio e 125.000 metri cubi di gas, che in atmosfera si trasformano in 1.100 tonnellate di CO2. In giro ci sono troppe molecole di CO2, soprattutto. Un atomo di carbonio e due atomi di ossigeno formano una molecola di diossido di carbonio, comunemente detta anidride carbonica, chimicamente CO2. Il carbonio, la base della vita sulla terra. L'ossigeno, che ci fa respirare, che rende possibile la nostra vita basata sul carbonio. L'eccesso di CO2, di questa molecola accumulata nell'atmosfera e prodotta soprattutto dalla combustione di carbone, petrolio e gas, rende più difficile, irrequieta, a volte incandescente, la vita sul pianeta. Abbiamo oggi una mole di dati impressionante e inequivocabile, lo conferma ora anche il Rapporto 2021 dell'IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), il principale organismo internazionale di studio dei mutamenti climatici, sulla responsabilità della specie umana sul cambiamento climatico. Con un agile e necessario pamphlet ambientalista, Gianfranco Bettin ha scritto il più aggiornato "stato dell'arte" sulle cause, le prospettive e le soluzioni circa la fine della nostra era dell'antropocene
"Città strappata alle acque, e che prima o poi alle acque tornerà, città sospesa e improbabile, città fragile e solidissima, bellissima e orribile, contesa fra mare e terra, affollata e deserta, Venezia è uno dei quei luoghi capaci di riassumere una condizione esistenziale universale, quell'esserci e non esserci con cui ciascuno di noi deve ogni giorno fare i conti. Nelle pagine di questo diario, che è anche un lunga nota autobiografica e una guida letteraria per calli e quartieri di Venezia, Marilia Mazzeo posa il suo sguardo vagabondo su tutto ciò che Venezia dà: gatti, tetti, bambini, opere d'arte, cinema e caffè, amici, barche e motoscafi, canali. Nel suo vagare l'autrice cerca, come ogni autentico scrittore, solo le contraddizioni. E, naturalmente, Venezia ne conta a bizzeffe, di contraddizioni." (dalla Prefazione di Pietro Spirito)
 

Prezzo
Free
Informazioni aggiuntive

Ricordiamo che l'accesso - con mascherina - è libero ma contingentato: suggeriamo pertanto di prenotarsi rispondendo a questa email:

info@libreriatoletta.it

Reach the event

E.g., 01/07/2022
Booking.com

Sponsorizzato da

Please wait...

Show dates details

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.