Il Negozio Olivetti

Un capolavoro di Carlo Scarpa

Il Negozio Olivetti,

restaurato nel 1957 dall'architetto veneziano Carlo Scarpa, era lo 'showroom' in Piazza San Marco che Adriano Olivetti considerava il “biglietto da visita” della sua azienda, simbolo della qualità del marchio e laboratorio di ricerca delle forme.

Lo spazio fu ripensato coniugando tradizione e modernità, originalità e coerenza stilistica con grande attenzione al dettaglio e agli elementi di design dal tratto pulito dove non sono ammesse sbavature o ridondanze.

L’ambiente originario, sacrificato in uno spazio infelice e poco illuminato, diventò banco di prova per l'Architetto che accettò e vinse la sfida di valorizzare un contesto così angusto e buio, confermando inoltre la sua straordinaria abilità nell’uso dei materiali.

La scelta decisiva fu quella di dare modo alla luce di divenire elemento portante dell’arredamento, attraverso l’apertura di vetrine d’angolo.

La soluzione di tracciare tutto il perimetro del piano terreno con la luce naturale proveniente dall’esterno, permise uno scambio virtuoso tra il dentro e il fuori di grande impatto scenico, in cui la scala aperta, giustamente considerata un vero capolavoro, si posiziona al centro.

In questo modo si è ottenuto l’effetto di aumentare la percezione visiva dello spazio e ridefinire la distribuzione dei volumi intorno a questa struttura-perno.

Con semplicità e modestia, Scarpa definì la sua opera, riconosciuta ancora oggi come esempio di geniale utilizzo di materiali e soluzioni tecniche: “piuttosto bella”.

Questa semplice battuta aiuta a capire la personalità del Maestro e riassume le doti e la professionalità caratteristiche di molti degli artisti che hanno contribuito a cambiare il gusto e a dettare le linee guida nei loro ambiti di competenza.

 

 
 

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.