Dal 12/10/2018 al 13/10/2018
Forte Marghera - Parco del Contemporaneo

Più che DanceMe

piu_che_dance_me

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Più che DanceMe
progetto di Perypezye Urbane – Milano - con il sostegno di Mibac
evento a cura di Live arts cultures

C32 performing art work space - Forte Marghera
via Forte Marghera, Venezia Mestre

Live arts cultures, associazione culturale dedicata alle arti performative, propone l’ultimo appuntamento della stagione estiva, “Più che DanceMe”, che si terrà a Forte Marghera, Venezia Mestre, presso gli spazi di C32.

Saranno presentati quattro assoli di danza nati nell’app DanceMe, strumento che permette di far sconfinare sul web la propria coreografia in uno studio virtuale.
Gli artisti che hanno preso parte all’edizione 2018 hanno potuto godere di una residenza online di 3 mesi durante i quali hanno prodotto alcuni video come “archivio creativo”, finalizzati cioè alla realizzazione di una performance di danza.
Quattro le artiste ospiti della due giorni: Elisa Sbaragli, Marianna Andrigo, Paola Ponti e Luna Paese.
DanceMe è un progetto di Perypezye Urbane – Milano - con il sostegno di Mibac; l’evento è a cura di Live arts cultures, che gode di una collaborazione pluriennale con l’associazione milanese.


Il programma

Venerdì 12 ore 21

Cambia-Menti
di e con Elisa Sbaragli
Musiche Elia Anelli

La consapevolezza è il primo passo verso il cambiamento (Nathaniel Branden).
Un’indagine intorno al tema del cambiamento e del processo che si attua per il raggiungimento di un nuovo stato diverso dal precedente, trovando in questo percorso sempre più consapevolezza di ciò che sta mutando e si sta trasformando.

Mai Mask
di e con Marianna Andrigo
luci e cura del suono Aldo Aliprandi
con il sostegno di Live arts cultures

Il corpo a sonagli fa riecheggiare il vuoto interno di un esistere mai pieno e mai totalmente in sé: né in luce, né in buio, né ieri né domani. Il tempo del mascheramento coincide con la vita intera.

Sabato 13 ottobre ore 21

VaV
di e con Paola Ponti

Un’esplorazione sul tema della relazione attraverso l'uso di due linguaggi agli antipodi: la tecnologia dei sistemi di comunicazione attuali e i mattoni simbolici che sono alla base del nostro immaginario collettivo: gli archetipi.

Phoenix
di e con Luna Paese

Una pianta rispondera' alle domande esistenziali poste degli spettatori. 
La danzatrice diventa une medium tra gli spettatori e la pianta, lasciando la sua identita' quotidiana per accedere ad un altro stato. La maniera di accedere a questo stato e' una danza che contiene delle prove. 
Tra finzione e verità, tra gioco e realtà, i limiti sono stranamente confusi. Al di la' della superficie, tocchiamo il paradosso che dice che le domande contengono le risposte, e che i nostri bisogni e desideri orientano la nostra percezione del mondo.

 

Prezzo
Informazioni aggiuntive

Ingresso riservato ai soci Live arts cultures
Costo della tessera: 10 euro
Biglietto: 5 euro
Posti limitati. È consigliata la prenotazione: info@liveartscultures.org

liveartscultures.org

Raggiungi l’evento

esempio: 19/11/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.