Dal 06/02/2023 al 15/02/2023
Teatro a l'Avogaria

Laboratorio teatrale

Sogno di una notte di mezza estate

laboratorio-avogaria

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Il laboratorio teatrale è un’esperienza formativa completa e globale dallo studio del testo alla pratica dell’espressività del corpo e della voce, che ha come obiettivo la messa in scena della commedia di William Shakespeare “Sogno di una notte di mezza estate” (nella traduzione di Piermario Vescovo), con debutto e repliche al Teatro a l’Avogaria di Venezia alla fine del mese maggio (date da definire).

Aperto ad allievi con esperienza teatrale (massimo 15 partecipanti)

Docente
Stefano Pagin

L’opera

Per celebrare le nozze di Teseo, duca di Atene, e Ippolita, regina delle Amazzoni, alcuni artigiani si offrono di inscenare uno spettacolo teatrale e si recano in un bosco per le prove. In quello stesso bosco i giovani Lisandro ed Ermia, che si amano clandestinamente, fuggono dal padre di lei e dalle spietate leggi di Atene. Demetrio, promesso sposo ad Ermia, insegue i due fuggitivi rincorso a sua volta da Elena di lui perdutamente innamorata. Intanto Oberon e Titania, sovrani del regno delle fate e abitanti del bosco, litigano per accaparrarsi i favori di un paggetto indiano. Il loro astio è tanto potente da sconvolgere le leggi della natura e invertire le stagioni.

Note di regia

Tutto è violenza.
La gelosia di Oberon e Titana è la causa delle storture del mondo: violenza che si emana sopra ogni cosa. Teseo ha conquistato Ippolita con la violenza. Egeo, persegue il suo progetto di matrimonio per la figlia appellandosi ad una legge violenta. L’amore fra Ermia e Lisandro, sebbene puro, genera la violenza di Elena e Demetrio. Ai comici è destinata la forca se la loro recita non dovesse essere gradita. In un mondo così decaduto, non resta che affidarsi alla magia per cambiare direzione agli eventi e riportare ordine. L’incantesimo, tuttavia, porta con sé verità e la verità è fonte di sofferenza e senso di colpa; origine di altrettanta violenza. Sotto gli effetti del succo del fiore magico gli amanti si scoprono nudi come Adamo e Eva in un rovescio del Paradiso terrestre. La magia quindi non è trucco, ma svelamento. E il teatro non è artificio, ma verità.
In un gioco dove tutto sembra essere specchio di qualcos’altro, dietro la sua funzione epitalamica, la favola del “Sogno” sembra continuare a rivelarci l’inquietante circolo vizioso che l’essere umano è costretto a percorrere nella sua esistenza: quanto lontano riverbera ogni nostra azione, quanto lo sbatter le ali di una farfalla può causare un uragano dall’altra parte del mondo?

Periodo

Da marzo a maggio 2023

Orari

Dal martedì al venerdì dalle 14.00 alle 18.30

Il laboratorio si terrà nella sede del Teatro a l’Avogaria

Costi

Contributo di partecipazione: € 500,00 + € 30,00 (iscrizione e assicurazione)
È possibile effettuare il versamento in 3 rate (€ 230 al momento dell’iscrizione, € 150 entro il 10 aprile, € 150 entro il 10 maggio).

L’iscrizione deve avvenire entro e non oltre il 15 febbraio 2023

Per iscriversi è necessario inviare una mail a laboratorioavogaria@gmail.com con il proprio nome, cognome, recapito telefonico e breve descrizione delle precedenti esperienze teatrali, con oggetto “LABORATORIO SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE”.

Raggiunto il numero sufficiente dei partecipanti, ciascuno sarà avvisato dall’organizzazione, in modo da poter procedere alla convalida dell’iscrizione che avverrà mediante invio della copia del bonifico a laboratorioavogaria@gmail.com entro il 28 febbraio 2023.

informazioni e contatti
+39 3295721205
+39 3395444610

Prezzo

Raggiungi l’evento

esempio: 23/07/2024
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.