14/05/2016 Ora 21:00
Teatro a l'Avogaria

PIANO GABER

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Storia e leggenda del Signor G al Teatro a l'Avogaria. Si terrá sabato 14 maggio 2016, ore 21.00, nello storico teatro veneziano (Dorsoduto 1607) "Piano Gaber", spettacolo realizzato dalla compagnia Overdream e tratto dal Teatro Canzone di Giorgio Gaber e Sandro Luporini con Giorgia Biancardi, Giorgia Dalle Ore e Tiziano Falasco, la regia di Laura Cossutta e le Luci di Stefano Fiorenzato.

Come dicono gli stessi attori che lo mettono in scena con Gaber si piange, si ride, si riflette, ci si incazza, ci si innamora. Lo straordinario cantautore milanese ci parla con forza oggi, come quarant'anni fa, grazie alla sua profonda capacitá di osservare e raccontare l'uomo. Nei brani, nelle canzoni, attraverso i dialoghi e d i monologhi vivono le storie comuni ed uniche della gente catturate nella loro quotidianità.

Uno spettacolo che invita gli spettatori a pensare con leggerezza, a sorridere, ma soprattutto a riscoprire o coltivare l'appassionato ascolto del Signor G. uno degli chansonnier del novecento più amati dal grande pubblico.

 

Informazioni aggiuntive


Gli spettacoli, riservati ai soci, tutti alle ore 21.00, su prenotazione telefonica ai numeri 0410991967-335372889 , avogaria@gmail.com
Info: http://www.teatro-avogaria.it/

Raggiungi l’evento

esempio: 20/06/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.