Dal 12/05/2018 al 16/06/2018
Palazzo Grimani

Musicamuseo, concerti con aperitivo fra arte e musica.

palazzo_grimani

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Musicamuseo, concerti con aperitivo fra arte e musica.
Nel cortile di Palazzo Grimani tra maggio e giugno
voci bulgare, canzoni d’autore e suoni mediterranei in tre appuntamenti.

Voci bulgare, canzoni d’autore, suoni mediterranei. Giunge alla seconda edizione Musicamuseo, la rassegna firmata da Veneto Jazz in collaborazione con il Polo Museale del Veneto e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo che fonde musica e arte in uno dei luoghi più affascinanti di Venezia.  Il cortile di Palazzo Grimani accoglierà  nei giorni di sabato 12 e 19 maggio e 16 giugno (ore 17.30) concerti live, offrendo al pubblico l’occasione di trascorrere una serata immerso nell’arte, con l’eco di suoni coinvolgenti e voci inedite.

Sabato 12 maggio:

Il coro femminile Bisserov Sisters inaugura il primo evento: vestite con costumi tradizionali, fatti a mano e tramandati da generazioni, le protagoniste interpretano le opere più preziose della secolare tradizione dal popolo bulgaro, tramandate oralmente.  Il loro repertorio, tipico della regione dei monti Pirin, combina suoni peculiari e una diafonia primitiva, ritmica, ricca e versatile, uniti ad uno stile espressivo ed una incredibile tecnica vocale appresa fin dall’infanzia. Le Bisserov Sisters  accompagnano inoltre le loro canzoni con strumenti tipici della loro regione, come il tarambuka (percussione) e la tambura (liuto). La prima apparizione delle Bisserov Sisters davanti ad un pubblico è stata nel 1978, quando hanno vinto un concorso nazionale per partecipare all’XI Festival Mondiale della Gioventù, a Cuba. Da allora, sono state molto richieste in tutto il mondo.  Hanno cantato al Womad e accompagnato la mitica Kate Bush in alcuni brani del suo repertorio. Nell’attuale formazione alle due fondatrici del gruppo si sono aggiunte le due più giovani figlie.

Sabato 19 maggio:

Cantante di grandissimo talento, Flo ritorna sul palcoscenico di Veneto Jazz a ridosso dell’uscita del nuovo album “La mentirosa”, dopo il successo di “Il mese del rosario”, che l’ha consacrata come uno delle migliori voci della sua generazione.  Con la sua riconoscibile freschezza e il suo piglio irriverente, la cantautrice mescola, crea, interpreta musiche vicine e musiche lontane, e visita un mondo intimo e al tempo stesso sconfinato. L’ecletticità si impone come il vero e proprio carattere musicale di Flo. Tutto il materiale inedito contenuto ne “La mentirosa” insegue continui déjà vu, riferimenti sfacciati sostengono il senso misterioso delle parole, il continuo rimando a tradizioni popolari d’altrove costruisce un grande viaggio, un’affascinante illusione. Mentirosa in spagnolo vuol dire “bugiarda”. La mentira, la bugia, è la straordinaria possibilità di inventare, travestirsi, giocare a essere altro e lontano da sé. Di perdersi partendo. Senza però smarrire l’identità, che è il solo biglietto per tornare a casa. Musicista, autrice e attrice di teatro, Flo ha lavorato - tra gli altri - con Stefano Bollani, Enrico Rava, Daniele Sepe, Elena Ledda, Zè Perdigao, Vincenzo Zitello, Alfredo Arias, Mimmo Borrelli, Claudio Mattone e Gino Landi. Si è esibita nei maggiori festival italiani ed europei, in America Latina, in Africa e in Turchia.

Sabato 16 giugno:

Improvvisazione libera e scrittura neoclassica, malinconia e raffinatezza vivono in questo universo musicale. La fisarmonica dell’italiano Luciano Biondini e i fiati dell’argentino Javier Girotto, lirici e melodici, fonderanno assieme jazz e musica tradizionale argentina con grande sensibilità e talento. Il duo propone una musica originale, regalando al pubblico nuove connessioni tra il jazz e il tango. Il duo si è formato nel 2000 e si è esibito nei più importanti festival jazz europei. Nel 2002, registra il primo disco “El Cacerolazo“  per l’etichetta italiana Philology, dedicato alla popolazione argentina. L’ultimo disco, “Terra Madre”, per l’etichetta tedesca ENJA, testimonia la continua crescita, sia nelle composizioni che nel linguaggio espressivo.

Al termine di ogni concerto sarà offerto un aperitivo gentilmente offerto dal Consorzio Prosecco Doc. Il biglietto del concerto comprende la visita a Palazzo Grimani.

MUSICAMUSEO

Concerti con aperitivo fra arte e musica

sabato 12 maggio ore 17.30

BISSEROV SISTERS

Gruppo corale femminile (Bulgaria)
Lyubimka Lazarova Biserova, voce-darabuka
Mitra Lazarova Stoimenova, voce-tambura
Vera Stefanova Ignatova, voce-tambura
Rositsa Stefanova Stoimenova, voce-tambura


sabato 19 maggio ore 17.30

FLO

FLO - voce

Raimondo Esposito - tromba, flicorno e chitarra

Marcello Giannini - chitarre e synth

Davide Costagliola - basso elettrico e contrabbasso

Michele Maione - percussioni

sabato 16 giugno ore 17.30

Javier Girotto: sax soprano, baritono e flauti

Luciano Biondini: fisarmonica

 

Biglietto concerto + visita al Museo + aperitivo

12 e 19 maggio:

intero 20€ + diritto di prevendita

ridotto 15€ + 2€ diritto di prevendita (under 26, over 65, residenti Città metropolitana di Venezia)

16 giugno:

intero 23€ + diritto di prevendita

ridotto 18€ + diritto di prevendita (under 26, over 65, residenti Città metropolitana di Venezia)


Prevendite:

on line e nei punti vendita Ticketone e Geticket 

Palazzo Grimani

Ramo Grimani, Castello 4858

Vaporetto Linea 1, Linea 2 fermata Rialto (a piedi: 7-10 minuti)

Vaporetto Linea 5.1, Linea 4.1 fermata San Zaccaria (a piedi: 7-10 minuti)

 

INFORMAZIONI:

Veneto Jazz - jazz@venetojazz.com - mob. (+39) 366.2700299 – www.venetojazz.com

 

Prezzo

Raggiungi l’evento

esempio: 21/09/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.