Dal 25/10/2016 al 15/12/2016
Teatro La Fenice

I tre Gobbi

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Liberamente tratto dall'intermezzo di Carlo Goldoni

Regia: Michele Modesto Casarin
ideazione drammaturgica e drammaturgia Marco Gnaccolini
con Manuela Massimi, Matteo Fresch, M. M. Casarin, Emanuele Fortunati
musiche eseguite dal vivo da Andrea Biscontin (tenore), Alberto Maron (clavicembalo), Ilenia Tosatto (soprano), Giulia Zoppelli Cascio (violino)
ideazione e realizzazione costumi Licia Lucchese, Alessandra Dolcemaschere Roberta Bianchini
allestimento scenico Teatro LA FENICE

una produzione PANTAKIN COMMEDIA e WOODSTOCK TEATRO
in collaborazione con TEATRO LA FENICE e Conservatorio Musicale “B. Marcello” di Venezia

"Perduto ho poscia intieramente il primo intermezzo per la poca cura ch'io avea delle cose mie; ed avrei perduto anche il secondo ma è stato esso da qualchedun conservato e l'ho veduto qualch'anno dopo rappresentare a Venezia..."
Carlo Goldoni


Lo Spettacolo
Nel primo episodio, I tre gobbi, raccontati e filtrati dal gioco comico e grottesco delle maschere di commedia, ci sono debiti, carestie, miseria, povertà, riscatto sociale e “amare in compagnia” a fare da ingredienti tematici, con un Goldoni raccontato alle prese di un problema di debiti contratti a causa della troppa voglia di frequentare il mondo notturno di una Venezia affascinante e maledetta.
La storia dell'episodio racconta inoltre il compiersi all'interno della nascita dell'omonimo intermezzo goldoniano grazie all'aiuto di improbabili attori, e all'intreccio con l'ispiratrice fiaba dello Straparola, importantissimo favolista veneziano del '500 il quale raccolse molti racconti della gente di Venezia e ne fece una personale raccolta di favole.
Il progetto prevede l'impiego di attori con esperienza nella Commedia dell'arte ed il coinvolgimento di giovani musicisti professionisti formatisi al Conservatorio di Venezia; si vuole quindi riunire le diverse specifiche delle arti sceniche prese in esame da Goldoni (la musica drammatica e la maschera di Commedia) in un unico momento performativo, realizzato da una equipe di lavoro che nasce dal connubio di diverse realtà d'arte scenica della città di Venezia e del territorio (PANTAKIN COMMEDIA e WOODSTOCK TEATRO) .
La proposta di Notturno Goldoni vuole anche essere letta come un'attività di promozione e salvaguardia culturale per la riscoperta di un genere del teatro lirico che rischia di cadere nell'oblio della dimenticanza; riproporre il genere dell'intermezzo significherebbe tenere in vita un filone drammatico e teatrale che segnò fortemente la storia della musica e del teatro lirico, accostandosi con spensieratezza e giocondità alle opere più serie in programma a cui appunto faceva da intermezzo tra gli atti.
Nella rivisitazione dei libretti e nell'adattamento delle loro trame che rivolge uno sguardo alla contestualizzazione storica degli eventi, si trova anche la possibilità di poter far conoscere la storia di una Venezia del settecento e dei suoi teatri, e in particolar modo il mondo e le dinamiche sociali e produttive di compagnie professionali nelle quali le arti teatrali prendevano vita. Questo progetto è quindi anche pensato per poter essere strumento divulgativo di una parte della storia di Venezia, ormai scomparsa ai giorni nostri ma che può rivivere in un'ora di rappresentazione teatrale.

Prezzo
Informazioni aggiuntive

Martedì 13 e Giovedì 15 dicembre: spettacolo riservato alle scuole

Teatro la Fenice aderisce a Venezia Calling, con 10% di sconto sul merchandising e, previa esibizione del biglietto del treno regionale, l'acquisto del biglietto per gli spettacoli di seguito indicati alla riduzione di legge più alta presente per lo spettacolo desiderato (alta in senso di prezzo quindi la prima riduzione presente). L'acquisto può essere effettuato esclusivamente presso la biglietteria del Teatro la Fenice.

Raggiungi l’evento

esempio: 20/06/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.