La Carta di Altino

Calendar

Domenica, Luglio 1, 2018

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
25
26
27
28
29
30
1
 
 
 
 
 
 
 
2
3
4
5
6
7
8
 
 
 
 
 
 
 
9
10
11
12
13
14
15
 
 
 
 
 
 
 
16
17
18
19
20
21
22
 
 
 
 
 
 
 
23
24
25
26
27
28
29
 
 
 
 
 
 
 
30
31
1
2
3
4
5
 
 
 
 
 
 
 

Altino: il luogo dove le COSE accadono.

Un gruppo di persone
Ci siamo ritrovati ad Altino con una intuizione comune: vorrei che Altino diventasse il luogo in cui…
Questo LUOGO è capace di far nascere sogni: solo individuali o anche collettivi?
E’ questo il primo passaggio impegnativo.
Riusciremo a scoprire il denominatore comune fra chi coltiva dei valori e chi persegue delle buone pratiche?
Reimparare a stare insieme nell’ascolto, nella moderazione della propria espressione, nella passione di costruire un NOI capace di proporre.

Un luogo
Non sarebbe la prima volta che un luogo dimenticato e marginale diventa il cuore di QUALCOSA.
Questo luogo ha restituito oggetti che parlano di una civiltà alta, presente qui da qualche migliaio di anni.
Questo luogo custodisce una città sepolta che attende di essere rivisitata.
Questo luogo emana un’ENERGIA che vogliamo ascoltare.
Ma Altino non è solo archeologia, è anche ambiente naturale conservato intatto che è possibile incontrare, guardare, sentire, amare.
E’ storia di un ambiente rurale che ha vissuto la rinascita della bonifica.


Gli impegni

Il principio generale in cui si riconoscono le persone che hanno pensato la Carta è la possibilità di sperimentare NUOVI STILI DI VITA, di farlo grazie all’energia di un luogo e di un gruppo, di fondarlo sulle relazioni che uniscono gli uomini e le donne tra di loro, con la natura e l’ambiente, con la storia e il presente.

Chi si riconosce nella Carta di Altino si impegna a:

• usare benevolenza verso ogni essere umano, il creato e noi stessi

• riconoscere il valore degli altri e della diversità dei punti di vista

• porsi in modo positivo verso l’incontro, lo scambio, il confronto, la condivisione

• praticare l’accoglienza

• ricercare l’essenzialità

• operare per la realizzazione del benessere e della salute

• coltivare la dimensione interiore

• utilizzare il tempo in modo oculato

• sperimentare il recupero della memoria, del ricordo, della manualità, della storia e dell’oggi

• mantenere il radicamento nel territorio

• promuovere e praticare la sostenibilità ambientale

Sei tu l'organizzatore?