Dal 30/08/2018 al 28/09/2018
Museo di Torcello

Torcello 2018 - Spritz archeologico

Scavo Archeologico e Archeologia Partecipata

torcello_scavi

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Torcello 2018, Scavo Archeologico e Archeologia Partecipata

PDF icon ​PROGRAMMA COMPLETO

Continua con iniziative di archeologia partecipata, cioè l’archeologia spiegata ai cittadini e volta a sensibilizzare l’opinione pubblica, il progetto Torcello 2018 che offrirà tra luglio e settembre delle occasioni di incontro nell’area degli scavi di Torcello dal titolo Spritz archeologico

Date: 16 luglio 30 settembre 2018 - scavo

Incontri con il pubblico e Spritz archeologico dal 27 agosto al 30 settembre, il giovedì e il venerdì pomeriggio.

In particolare Venezia e la sua laguna rappresentano un sito eccezionale per lo studio e la valutazione delle dinamiche di interazione sociale tra passato e presente. La ricerca archeologica intorno alla laguna di Venezia e a Torcello offre un’occasione per tracciare la ricostruzione storica delle relazioni tra uomo e ambiente e mettere in luce gli aspetti ecologici, percettivi e sociali nelle azioni di ricerca e promozione del patrimonio archeologico. Lo studio del patrimonio archeologico Veneziano offre opportunità uniche per riflettere sul significato identitario tra l’attività di ricerca archeologica, le politiche di conservazione, le istanze ambientali, le necessità delle comunità locali e le attività economiche connesse con la promozione del patrimonio archeologico.

Un approccio alla storia di tipo antropologico e ambientale vuole evidenziare il rapporto tra la società del presente, in piena tumultuosa trasformazione, e l’effettiva tensione verso la riappropriazione (o meno) di tale passato.  L’economia dell’area intorno a Torcello è oggi garantita da cittadini che vivono letteralmente “vendendo” la bellezza e l’unicità della memoria del passato.  Fare archeologia, dunque, e progettarne il suo uso pubblico, pianificandone la conservazione e la valorizzazione, riveste un valore sociale, economico e politico di assoluto rilievo.

Il progetto Approdi, From Ancient Maritime Routes to eco-touristic destinations (Iuav) ha l'obiettivo di proporre itinerari eco-turistici integrati legati alla portualità del sistema Adriatico-Ionio, mettendo in rete porti poco noti al grande pubblico, ma caratterizzati da una straordinaria importanza sul piano archeologico e di identità culturale. Approdi sviluppa nuove forme sostenibili di turismo culturale, mettendo in evidenza le connettività storiche e l'importanza locale di siti chiave: Venezia (porto altomedievale di Torcello), Zadar, Ortona, Dubrovnik, Durress e Corfù sono i luoghi della ricerca.

Si tratta di un’iniziativa nell’ambito della “Convenzione intorno al Progetto Condiviso per la “Ricostruzione Virtuale del Patrimonio Culturale - Archeologico, Storico e Paesaggistico - e della Resa Immersiva tramite tecnologie 3d con ricostruzioni proposte a partire dal record archeologico”, siglata recentemente tra Università Iuav di Venezia e Università Ca’ Foscari, progetto Archeologico Torcello Abitata e Progetto Approdi.

La ricostruzione 3d del patrimonio storico/archeologico dell’Isola di Torcello è l’obiettivo della collaborazione tra Progetto di Archeologia Pubblica e Partecipata “Torcello Abitata 2018” (Ca’ Foscari) e il Master “Mi-Heritage” (Iuav), che intende proporre un approccio del tutto innovativo della “narrazione” dell’affascinante storia delle origini di Venezia coniugando:

·       modalità scientifiche di ricerca (moderno scavo stratigrafico);

·       avanzate tecnologie di restituzione grafica e medievale (ricostruzione 3d e realtà immersiva);

·       Forme narrative e partecipative di forte impatto sociale (visite allo scavo archeologico, incontri presso lo scavo con personalità e attori della contemporaneità).

L’approccio partecipativo e divulgativo riflette un’esigenza diffusa e permette forme comunicative contemporanee e – volutamente – trans-disciplinari e trans-istituzionali.

L'azione Pilota di Venezia-Torcello mira a proporre un parco-archeologico ad impatto zero, valorizzando il momento peculiare della scoperta e dello scavo archeologico, che diventa partecipato, aperto costantemente al pubblico. La città racconta le sue origini in un modo diverso, leggendole in diretta nelle pieghe del fango che conserva le tracce delle origini della Serenissima.

Prezzo
Informazioni aggiuntive

Ingresso:

L'accesso agli spritz archeologici prevede un contributo liberale di 5 euro (comprendente la visita allo scavo, la conferenza, un biglietto gratuito per il Museo Nazionale di Altino, una riduzione di 1,50 euro per il Museo di Torcello).
Per le visite guidate, il contributo liberale è di 3 euro (comprendente la visita allo scavo, un biglietto gratuito per il Museo Nazionale di Altino, una riduzione di 1,50 euro per il Museo di Torcello).
Per gli eventi speciali, l'accesso è gratuito.

Raggiungi l’evento

esempio: 19/11/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.