13/12/2022 Ora 18:00
Fontego dei Tedeschi

I miei stupidi intenti

di Bernardo Zannoni

zannoni

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Presentazione del libro

I miei stupidi intenti di Bernardo Zannoni

Fondaco dei Tedeschi – Venezia

Event Pavillion – 4° piano

L’autore, vincitore del premio Campiello 2022, presenterà il suo libro in conversazione con Giovanni Montanaro

L’accesso è gratuito previa prenotazione, scrivendo a fondaco.culture@dfs.com

Martedì 13 dicembre alle ore 18 il Fondaco dei Tedeschi ospiterà la presentazione del libro vincitore del Premio Campiello 2022 “I miei stupidi intenti” (Sellerio, 2021) di Bernardo Zannoni che sarà in conversazione con Giovanni Montanaro.

L’autore del libro è nato nel 1995 e vive a Sarzana. I miei stupidi intenti è il suo primo romanzo. Oltre al Premio Campiello 2022 il libro ha avuto altri riconoscimenti: l Premio Bagutta Opera Prima 2022, Premio Salerno Letteratura 2022, Premio Severino Cesari 2022

Scheda libro

Questa è la lunga vita di una faina, raccontata di suo pugno. Fra gli alberi dei boschi, le colline erbose, le tane sotterranee e la campagna soggiogata dall’uomo, si svela la storia di un animale diverso da tutti. Archy nasce una notte d’inverno, assieme ai suoi fratelli: alla madre hanno ucciso il compagno, e si ritrova a doverli crescere da sola.

Gli animali in questo libro parlano, usano i piatti per il cibo, stoviglie, tavoli, letti, accendono fuochi, ma il loro mondo rimane una lotta per la sopravvivenza, dura e spietata, come d’altronde è la natura. Sono mossi dalle necessità e dall’istinto, il più forte domina e chi perde deve arrangiarsi. È proprio intuendo la debolezza del figlio che la madre baratta Archy per una gallina e mezzo. Il suo nuovo padrone si chiama Solomon, ed è una vecchia volpe piena di segreti, che vive in cima a una collina. Questi cambiamenti sconvolgeranno la vita di Archy: gli amori rubati, la crudeltà quotidiana del vivere, il tempo presente e quello passato si manifesteranno ai suoi occhi con incredibile forza. Fra terrore e meraviglia, con il passare implacabile delle stagioni e il pungolo di nuovi desideri, si schiuderanno fra le sue zampe misteri e segreti. Archy sarà sempre meno animale, un miracolo silenzioso fra le foreste, un’anomalia. A contraltare, tra le pagine di questo libro, il miracolo di una narrazione trascinante, che accompagna il lettore in una dimensione non più umana, proprio quando lo pone di fronte alle domande essenziali del nostro essere uomini e donne.

I miei stupidi intenti è un romanzo ambizioso e limpido, ed è stato scritto da un ragazzo di soli venticinque anni. Come un segno di speranza, di futuro, per chi vive di libri.

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 06/02/2023
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.