12/10/2016 Ora 18:00
Scuola Grande di San Giovanni Evangelista

Conferenza di Antonio Lazzarini

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

"Palificate di fondazione innovative nella Venezia di fine Cinqucento. In margine al restauro del Ponte di Rialto"

Introduzione: Leopoldo Pietragnoli, giornalista, saggista
Relatore: Antonio Lazzarini, storico

Recenti indagini condotte in preparazione al restauro del Ponte di Rialto hanno consentito di approfondire le conoscenze sulle tecniche costruttive vigenti a Venezia, a partire da quelle decisamente innovative poste in essere da Antonio Da Ponte nella realizzazione della sua opera. Tecniche peraltro fortemente contestate da molti architetti e capomastri del tempo; come ad esempio quella delle pietre inclinate nei due piloni di sostegno della grande arcata. Altri aspetti, rimasti fino ad ora oscuri, si sono potuti chiarire circa le dimensioni e la disposizione delle palificate, l’esistenza o meno del caranto, il numero e la qualità dei pali utilizzati, l’approvvigionamento del legname in città e nella Terraferma.

Antonio Lazzarini studia l’area veneta nei suoi aspetti territoriali, economici, sociali, demografici, privilegiando le connessioni fra azione antropica e trasformazioni ambientali. In particolare sulla storia dei boschi, attualmente studia la loro gestione da parte della Serenissima fra Cinque e Settecento; in particolare l’utilizzo del legno nelle palificate di fondazione a Venezia e nelle costruzioni navali nell’Arsenale della città.

Leopoldo Pietragnoli è consigliere e segretario dell’Ordine dei giornalisti del Veneto. Studioso di storia, autore di libri e di saggi, ha tra l’altro collaborato al volume sul Novecento della ”Storia di Venezia” della Enciclopedia Italiana.

Durata
2 ore
Prezzo
Free
Informazioni aggiuntive

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti

Raggiungi l’evento

esempio: 27/09/2020
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.