02/05/2019 Ora 18:00
Libreria La Bottega di Manuzio

COLPI DI SCENA. LA RIVOLUZIONE DEL QUARANTOTTO A VENEZIA

INCONTRO CON L’AUTORE PIERO BRUNELLO

quarantotto_venezia

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

COLPI DI SCENA. LA RIVOLUZIONE DEL QUARANTOTTO A VENEZIA

INCONTRO CON L’AUTORE PIERO BRUNELLO

Mestre, giovedì 2 maggio, ore 18.00 | Libreria La bottega di Manuzio

Per il ciclo di incontri culturali, alla libreria La bottega di Manuzio si parla di “Quarantotto veneziano”. Piero Brunello presenterà il suo libro “Colpi di scena. La rivoluzione del Quarantotto a Venezia”, Cierre edizioni 2018 dialogando con Valeria Mogavero. L’incontro è in programma giovedì 2 maggio 2019, ore 18.00, presso la libreria in via Gerlin 5 a Mestre. Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili (massimo 20). Informazioni info@labottegadimanuzio.com | 347 3386715.

Come in una sceneggiatura, il volume prende in esame le giornate che nel marzo 1848 portarono alla resa del Governo austriaco a Venezia, mettendo in evidenza, attraverso cambi di scena, i diversi punti di vista dei testimoni. La prima parte racconta gli avvenimenti dal 17 al 23 marzo 1848, sottolineando l’importanza delle passioni – in questo caso fratellanza e fiducia nel futuro – nelle mobilitazioni politiche. La seconda parte fa luce su alcune situazioni che si vennero a creare con la nascita del nuovo Governo provvisorio della Repubblica veneta: in che modo la polizia superò i cambiamenti politici, le procedure nei confronti degli stranieri, i processi di definizione della mascolinità. Lo sguardo si espande qui dal 1848 all’intero periodo rivoluzionario, a volte risalendo anche ai decenni precedenti. Nell’intermezzo tra i due “atti”, Brunello discute gli interrogativi che hanno orientato le sue decennali ricerche d’archivio su personaggi ed eventi del Quarantotto veneziano. In particolare, in che senso si possa parlare di “rivoluzione” per vicende contrassegnate, in ultima analisi, dalla sostanziale continuità degli apparati statali.

Piero Brunello ha insegnato Storia sociale all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Si è occupato di migrazioni, scrittura, storia urbana, culture popolari, musica e anarchismo. Ha curato il volume di scritti di A. Cechov, "Né per fama, né per denaro. Consigli di scrittura e di vita", Beat 2015. Tra i suoi volumi: "Pionieri. Gli italiani in Brasile e il mito della frontiera", Donzelli 1994; "Lettere dalla curva sud: Venezia 1998-2000", con F. Benfante, Odradek 2001; "Storie di anarchici e di spie. Polizia e politica nell’Italia liberale", Donzelli 2009 (premio Cherasco Storia 2010). Sul Quarantotto ricordiamo la cura di "Rivolta e tradimento. Sudditi fedeli all’imperatore raccontano il Quarantotto veneziano", con un saggio di L. Pes, storiAmestre 2012. Con Cierre edizioni ha pubblicato "Acquasanta e verderame. Parroci agronomi nel Veneto austriaco, 1814-1866" (1996); "Ribelli, questuanti e banditi. Proteste contadine in Veneto e in Friuli, 1814-1866" (2011).    

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 20/08/2019
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.