Dal 06/12/2021 al 10/12/2021
Ateneo Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Ateneo Veneto

Il programma settimanale

ateneo_veneto

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

LUNEDÌ 06 DICEMBRE 2021 - 18:00 – AULA MAGNA

ATTIVITÀ OSPITATE

Archivio Musicale Guido Alberto Fano, Fondazione Omizzolo Peruzzi, Fondazione Archivio Vittorio Cini
Ciclo di concerti
SALOTTO MUSICALE VENEZIANO
Daniele Sabatini, violino
Simone Rugani, pianoforte
Programma:
Ludwig van Beethoven, Sonata n.3 op.12 n.3
Silvio Omizzolo, Sonata
Maurice Ravel, Sonata n.2

Bach, la musica e l'ordine metafisico del cosmo
MARTEDÌ 07 DICEMBRE 2021 - 17:30 – AULA MAGNA

PROGRAMMA ACCADEMICO

Ateneo Veneto, Accademia di Filosofia della Musica, Agimus, Fondazione Archivio Vittorio Cini
SINERGIE. Incontri di musica e filosofia
Johann Sebastian Bach: la musica e l'ordine metafisico del cosmo

Vincenzina Ottomano (Università Ca’ Foscari Venezia) conversa con Lucio Cortella (Università Ca’ Foscari Venezia)

Andrea Turini, pianoforte, esegue Variazioni Goldberg BWV 988 di Johann Sebastian Bach.

La musica in Bach non è espressione della soggettività, del sentimento, della volontà. La musica manifesta l’ordine oggettivo del mondo e il mondo è un ordine meccanico e matematico.
In questo senso essa pensa musicalmente ciò che i metafisici moderni pensano filosoficamente: il mondo come un immenso orologio e Dio come il suo supremo orologiaio.
In Bach la musica intende esplorare l’infinito ventaglio delle possibilità del reale di cui il mondo fisico non è che realizzazione parziale. Ma queste possibilità sono tutte razionali, calcolabili, giustificabili.
Lucio Cortella è professore ordinario di Storia della Filosofia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, vice-direttore del Dipartimento di Filosofia e Beni culturali e presidente della Società Italiana di Teoria Critica. Studioso di Hegel e del pensiero filosofico contemporaneo, si è occupato in particolare di teoria critica, dialettica, ermeneutica, filosofia pratica, teoria del riconoscimento. Autore di oltre un centinaio di pubblicazioni e diversi volumi, ha scritto tre monografie su Hegel: Dopo il sapere assoluto (1995), Autocritica del moderno (2002), L’etica della democrazia (2011) ora disponibile anche in traduzione inglese (The Ethics of Democracy, 2015). Il suo ultimo libro, La filosofia contemporanea. Dal paradigma soggettivista a quello linguistico, è uscito presso Laterza nel 2020.
Vincenzina Ottomano ha studiato Musicologia presso l’Università di Pavia/Cremona e Friburgo (Svizzera). Ha conseguito il dottorato di ricerca in Musicologia presso l’Università di Berna sulla ricezione dell’opera russa in Francia e in Italia. Tra le sue pubblicazioni Claudio Abbado alla Scala (con A. I. De Benedictis; Rizzoli, 2008), il volume Luciano Berio. Interviste e colloqui (Einaudi, 2017) e diversi articoli sull’opera del XIX secolo e sul Teatro musicale del XX e XXI secolo. Nel 2019 il suo progetto sul processo compositivo di Falstaff ha vinto il Premio Internazionale “Giuseppe Verdi” del Rotary Club di Parma. Già docente presso l’Istituto di Musicologia dell’Università di Berna, a partire da ottobre 2021 ricopre il ruolo di ricercatore presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Materia e immagine nella pittura tra Otto e Novecento
GIOVEDÌ 09 DICEMBRE 2021 - 17:30 – AULA MAGNA

PROGRAMMA ACCADEMICO

Ateneo Veneto, Associazione Amici dei Musei e Monumenti Veneziani
CORSO DI STORIA DELL’ARTE 2021
IL CONTEMPORANEO A VENEZIA NELLA SECONDA META' DEL '900. ARTISTI, ISTITUZIONI E MERCANTI
Materia e immagine nella pittura tra Otto e Novecento
Introduce: Nico Stringa
Relatore: Giovanni Soccol

Dalla metà del XIX secolo ha inizio la produzione industriale dei colori, la loro unione ai rispettivi leganti (oli, resine, colle e gomme) e la relativa confezione in appositi contenitori (tubetti, barattoli). Contemporaneamente prende avvio la produzione industriale di oli essicativi, vernici, mediums, ed il tutto pronto per l’uso. Questa industrializzazione toglie all’artista la manipolazione artigianale della materia, che fino ad allora veniva eseguita in funzione delle singole esigenze tecniche ed espressive dell’artista stesso.
Da queste considerazioni, che vedono materia ed immagine i principali protagonisti, emergono sottili problematiche e nascono nuove tendenze negli atelier dei pittori del XX secolo.

Giovanni Soccol inizia a dipingere nei primi anni ’50, sotto la guida di Ilse Bernheimer, e successivamente di Gennaro Favai e Guido Cadorin. Nel 1969 è chiamato ad insegnare all’Accademia di Belle Arti di Venezia da Mario Deluigi, al quale succederà nel 1974 alla cattedra di Scenografia che terrà fino al 1997.
Determinante per lo studio dei materiali e delle tecniche pittoriche è stato il suo rapporto con Marc Havel, chimico della Lefranc e Bourgeois e membro della Commissione per il controllo del restauro dei dipinti nei Musei Nazionali francesi. Fa anche parte di un gruppo di ricerca sulle Tecniche artistiche tra Otto e Novecento che fa capo all’Università Ca’ Foscari.
Dopo la mostra antologica del 1986 nel Palazzo dei Diamanti di Ferrara, Giovanni Soccol ha deciso di concentrarsi unicamente sulla pittura. La sua galleria veneziana è la galleria del Cavallino che ospita cinque sue personali.
Nel 2017 il Museo del Paesaggio di Torre di Mosto gli ha dedicato una grande mostra antologica in occasione del cinquantenario della sua attività, cui sono seguite nel 2019 due mostre personali, alla Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro e al Museo Mario Rimoldi di Cortina d’Ampezzo.
È attualmente in corso una sua personale all’interno dell’esposizione Umberto Eco. Franco Maria Ricci. Labirinti. Storia di un segno, al Labirinto della Masone a Fontanellato (Parma).

ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI DELL'ATENEO VENETO
VENERDÌ 10 DICEMBRE 2021 - 17:30 – AULA MAGNA

PROGRAMMA ACCADEMICO

ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI

È convocata l’Assemblea ordinaria dei Soci dell’Ateneo Veneto per il rinnovo della Presidenza, con il seguente ordine del giorno:

- Relazione del Presidente sull’attività 2021 e sul quadriennio 2018-2021;

- Relazione del Tesoriere e approvazione del Bilancio Preventivo 2022;

- Elezione dei nuovi Soci;

- Presentazione delle candidature e del programma di Presidenza 2022-2025;

- Rinnovo delle cariche statutarie: Presidente, Vicepresidente, Segretario Accademico, Delegato Affari Speciali, Tesoriere, n. 6 Consiglieri Accademici e n. 4 Revisori dei Conti.

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 28/01/2022
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.