22/11/2018 Ora 19:00
Fontego dei Tedeschi

Aspettando Venezia Photo

T Fondaco Cult

fondaco

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

T Fondaco Cult!

Aspettando Venezia Photo:

Incontro con Massimo Siragusa, in conversazione con Michele Smargiassi

T Fondaco dei Tedeschi di Venezia – Event Pavillion (4° piano)

Il primo lifestyle department store del gruppo DFS in Europa, ospiterà, all’interno della rassegna “T Fondaco Cult!”, l’incontro tra il fotografo Massimo Siragusa e il giornalista Michele Smargiassi.

Massimo Siragusa, catanese classe 1958, si occupa soprattutto di paesaggio e spazi architettonici che raccontano l’Italia. Le sue immagini indagano le diverse modalità di rappresentazione della città attraverso la fotografia: luogo di soggiorno e di passaggio, la città costituisce infatti un gigantesco palcoscenico delle vicende umane, il cui straordinario dinamismo può essere colto dalla macchina fotografica. “Attraverso i luoghi riesco a raccontarmi ancora meglio di quanto avessi fatto in passato, quando la mia attenzione si portava su delle storie di persone”, dichiara Siragusa, la cui particolarità è, paradossalmente, di raccontare il rapporto complicato e intimo fra gli uomini e lo spazio urbano attraverso foto di architetture prive dei loro abitanti. In dialogo con Michele Smargiassi, spiegherà dunque al pubblico come un luogo diventa soggetto di una sua ricerca, cosa rappresenta per lui la fotografia da un punto di vista emotivo e quali sono le tecniche che usa per rappresentare al meglio la città.

Questo talk inaugura una serie di incontri con i fotografi invitati a condurre i workshop primaverili di Venezia Photo (dal 25 aprile al 4 maggio 2019). Organizzati in collaborazione con Les Rencontres d’Arles sull’isola di San Servolo, gli stage di Venezia Photo permettono di approfondire in modo pratico e teorico diversi generi fotografici insieme ai più grandi fotografi di oggi.

L’ingresso è gratuito, fino ad esaurimento posti disponibili. Si consiglia la prenotazione scrivendo a: fondaco.culture@dfs.com

Cenni biografici

Massimo Siragusa

Nato a Catania nel 1958, Massimo Siragusa da oltre 30 anni lavora come fotografo professionista. Vive a Roma dove insegna allo IED. Ha esposto in numerosi musei e gallerie in Italia e all’estero tra cui Polka Galerie a Parigi, Les Rencontres de la Photographie ad Arles, Forma Galleria di Milano, Museo di Roma in Trastevere, Auditorium Parco della Musica di Roma, Galleria del Credito Valtellinese di Firenze, e molti altri ancora. In campo pubblicitario, ha firmato numerose campagne per aziende quali Lavazza, IGP, Kodak, ENI, BAT Italia, Aeroporti di Milano, Bosch, Alfa Romeo, A2A, Autostrada Pedemontana, F2i, Boscolo Hotel, MyChef, Versace, Bisazza, Kartell, Conad, Unipol Banca. Ha vinto quattro World Press Photo: nel 1997, con ”Bisogno di un Miracolo”, poi nel 1999 con ”Il Cerchio Magico”, nel 2008 grazie al reportage sul ”Tempo Libero”, e nel 2009 con “Fondo Fucile”. Ha pubblicato vari libri tra cui Il Vaticano (Federico Motto, 1999), Il Cerchio Magico (Contrasto, 2001), Credi (Domenico Sanfilippo Editore, 2003), Teatro d’Italia (Contrasto, 2012) e, più recentemente, Respirano i muri (Contrasto, 2018), con i testi di Paolo Di Stefano.

Michele Smargiassi

Michele Smargiassi, giornalista, è a Repubblica dal 1989, dove si occupa di società, cultura e politica. Cura il blog Fotocrazia. Laureato in Storia Contemporanea all'Università di Bologna, è membro del comitato scientifico del Centro Italiano per la Fotografia d'Autore di Bibbiena. Prima di Repubblica ha lavorato all'Unità. Ha pubblicato, tra gli altri, Donne di questo mondo (Diabasis, 2003), scritto con Uliano Lucas, Un'autentica bugia. La fotografia, il vero, il falso (Contrasto, 2009) e Ora che ci penso. La storia dimenticata delle cose quotidiane (Dalai Editore, 2011).

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 09/12/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.