23/02/2020 Ora 12:00
Gritti Palace

Sunday Brunch al Gritti Palace

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Fotografia: Famiani

Debutta il 23 febbraio nello spazio della Epicurean Cooking School l’appuntamento domenicale per eccellenza, che vedrà protagonisti grandi nomi dell’enogastronomia

Una delle tradizioni più amate d’Oltremanica, reinterpretata con gusto veneziano e accompagnata dai migliori prodotti del Made in Italy gastronomico: dal 23 febbraio al The Gritti Palace, a Luxury Collection Hotel, Venice, gli ospiti locali ed internazionali potranno gustare l’esperienza del Sunday Brunch.

Usanza tipicamente anglosassone, il brunch affonda le proprie radici nei fastosi buffet serviti in Inghilterra nel XIX secolo dopo le battute di caccia; nel 1895 sarà lo scrittore Guy Beringer a coniarne il nome, per indicare un’abbondante - e tarda - colazione domenicale che, unendo elementi tipici della versione sia dolce che salata, aiutava a riprendersi dagli eccessi del sabato sera ma diventava anche modo per trascorrere qualche piacevole ora insieme agli amici, nella giornata più oziosa della settimana.

Un modello da cui The Gritti Palace trae ispirazione e che propone in una formula riveduta e ampliata per il proprio pubblico: a partire dal 23 febbraio e per 3 domeniche ogni mese, la cucina proporrà una ricca selezione di proposte tipiche della colazione dolce (croissant, girelle con cannella e uvetta, assortimento di torte, ma anche crêpes alla cioccolata o pancake allo sciroppo d’acero) e salata (pane, focaccia, grissini, uova in diverse cotture, insaccati, formaggi e insalate) insieme a specialità tipiche veneziane come le sarde in saor e il baccalà mantecato su crostini, pasta e fagioli alla veneta, pasticcio di radicchio e gorgonzola, risotto di zucca e fonduta di taleggio, patate rustiche, verdure di stagione alla griglia e al vapore, selezione di carni e pesci di stagione.

Per rendere ancora più gustosa ed intrigante la proposta del Sunday Brunch, The Gritti Palace ha deciso di aprire le porte dell’Epicurean Cooking School, teatro dell’appuntamento domenicale, anche a grandi nomi dell’enogastronomia. Un’occasione per gustare in esclusiva, affacciati sul panorama mozzafiato del Canal Grande, i prodotti che hanno reso celebri alcune delle firme più prestigiose del food&beverage, sia nostrano che internazionale.

Primo ospite del Sunday Brunch firmato The Gritti Palace è Simone Fracassi, maestro dell’arte norcina, nonché ambasciatore della Chianina IGP e del prosciutto del Casentino. Simone, quarta generazione a guidare la Macelleria Fracassi nata nel 1927 a Rassina di Castel Focognano (in provincia di Arezzo), ha ricevuto nel corso degli anni diversi riconoscimenti per la qualità espressa dal proprio locale, tra i quali il Premio Foodies Gambero Rosso miglior bottega italiana 2013, il Premio miglior salume italiano della guida dei salumi Gambero Rosso (prosciutto del casentino) 2014, il Premio Golosaria miglior macelleria italiana 2016, l’eccellenza 5 spilli nella Guida Salumi d'Italia L'Espresso 2016. Per il Sunday Brunch di domenica 23 febbraio, Fracassi propone una selezione di Prosciutti del Casentino Presidio Slowfood e salumi di suino brado.

I successivi appuntamenti in calendario con il Sunday Brunch del The Gritti Palace sono previsti per l’8, 15 e 23 marzo.

Per informazioni e prenotazioni:

Per partecipare è necessaria la prenotazione, al costo di 95€ a persona, con calice di benvenuto di Champagne Ruinart.

T +39 041 794661  - restaurantclubdeldoge@luxurycollection.com

Prezzo
€€

Raggiungi l’evento

esempio: 09/04/2020
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.