L'Arzanà de' Viniziani

la cinta muraria dell'Arsenale

mura_arsenale

Venezia in pillole: la cinta muraria dell’Arsenale

L’Arsenale è l’unico complesso di edifici in città circondato da alte mura.


La Repubblica Serenissima volle questa protezione per il luogo dove venivano costruite e custodite le sue formidabili navi, che l’avevano resa la ‘Regina dei mari’.

La cinta non era pensata tanto come difesa da un eventuale attacco nemico, ma piuttosto perché non fosse possibile spiare e carpire i segreti della progettazione e costruzione di una delle più potenti flotte navali che solcavano il Mediterraneo.

Da nessun luogo in città, neppure dalle alte torri campanarie, era possibile vedere l'interno dei cantieri.

Per questa ragione al vicino campanile della chiesa di San Francesco della Vigna con decreto del 15 Aprile 1581, erano state murate le finestre dal lato dell’Arsenale; solo da quello di San Marco si poteva avere la visuale libera… ma le ‘chiavi’ del ‘Paron de casa’ (come lo chiamano i veneziani) le aveva solo il doge.

 

Fonti: 

A. Levi 'I Campanili di Venezia'

Il Sestante di Venezia visite guidate all'Arsenale

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.