03/11/2016 Ora 18:00
Fondazione Querini Stampalia

Voci dall’ Aqua granda

Aqua granda novembre 1966–2016 50 anni dalla grande alluvione

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione


Voci dall’Aqua granda Una narrazione tra teatro e storia orale

regia di Marco Paladini

con Marco Tizianel

musiche di Sergio Marchesini 

L’acqua che travolge e stravolge.

Sono passati cinquantanni dall’alluvione del 4 Novembre 1966, quando l’alta marea sfiora i due metri e non si ritira per quasi ventiquattro ore, inondando il centro storico e le isole di Venezia. La Fondazione Querini Stampalia rievoca l’accaduto con “Voci dall’Aqua granda.

Una narrazione tra teatro e storia orale”, per la regia di Marco Paladini, con Marco Tizianel e musiche di Sergio Marchesini, in programma giovedì 3 novembre, alle ore 18. Otto voci protagoniste, per otto testimonianze che in vari modi si ricollegano al racconto collettivo di quella tragedia e alle sue conseguenze, anche a lungo termine.

Ciascuna voce legata ad un luogo, ad una situazione, ad un oggetto; tutte accomunate dal medesimo senso di ‘sospensione’, di incredulità, di attesa dell’irreparabile, davanti alla marea che pare non volersi più ritirare. Rievocazione corale di una fine sfiorata, quando l’acqua, insieme alla struttura fisica della città e del suo arcipelago, parve minacciare la sopravvivenza della sua comunità ultramillenaria e la sua memoria, fatta di opere d’arte, archivi, documenti. Storia del disastro immane; storia poi dell’aiuto generoso, di resistenza ma anche di fuga.

È memoria critica, che passa il testimone al dibattito complicato sul futuro della città e della sua laguna. Il progetto della Fondazione Querini Stampalia nasce con l’obiettivo di raccogliere informazioni su un evento importante della storia cittadina attraverso interviste e racconti di individui e famiglie, secondo il metodo di indagine della ‘storia orale’. A questo scopo, una volta presentato al pubblico “Voci dall’Aqua granda.

Una narrazione tra teatro e storia orale”, verrà realizzata una videoproduzione che sarà messa a disposizione sul canale YouTube della Fondazione Querini Stampalia, perché possa essere di facile consultazione per tutti, non ultimi docenti e scolaresche. L’iniziativa è realizzata nell’ambito del Progetto Alta Gamma, finanziato dal FSE DGR. 784/2015 e che vede la Fondazione Università Ca’ Foscari Venezia come capofila.

La Fondazione Querini Stampalia, in qualità di partner aziendale, ha beneficiato di 30 ore di attività di consulenza sperimentale (Action Research) che hanno portato alla realizzazione di questo progetto innovativo e non convenzionale, qui concretizzato nella narrazione che verrà presentata il 3 novembre 2016 alla cittadinanza.

Marco Paladini nato a Venezia nel 1990, è cofondatore e attore protagonista della webserie veneziana Rugagiuffa. Nel settembre 2015 viene premiato come Miglior Attore Italiano del web al Roma Web Fest. A marzo del 2016, la serie vince a Cortina il premio Rai Fiction come miglior webserie inedita. Paladini porta avanti, assieme ai colleghi della webserie, il suo impegno nel sociale realizzando video promo per le campagne del FAI e dell’AVIS. Laureato in Archeologia, oltre all’attività di attore di Rugagiuffa, si occupa della gestione e delle visite guidate dei Lazzaretti lagunari. Fonda nel 2008 l’associazione culturale “Cerchidonda” che si occupa di promuovere e realizzare attività culturali ed educative per ragazzi adolescenti.

Marco Tizianel classe 67, attore, performer lavora in teatro dal 1989, ha partecipato a numerose produzioni di teatro che spaziano dal teatro per ragazzi, per adulti, teatrodanza. È stato in tournée in tutta Italia e Europa. Vive, ama e re-siste sempre a Padova.

Sergio Marchesini suona pianoforte e fisarmonica. Ha scritto musica per cinema, teatro e televisione. Tra gli ultimi lavori la colonna sonora de I sogni del lago salato di Andrea Segre (Locarno 2016, Venezia 2016) e La sedia di cartone di Marco Zuin. Come autore di canzoni fa parte della Bottega Baltazar con cui percorre l’impervio sentiero della canzone d’autore e ha pubblicato 5 dischi ottenendo diversi riconoscimenti (Premio PIMI, Premio Musicultura, Selezione Premio Tenco). Come musicista di scena collabora con Teatro Boxer, Giuliana Musso, Marco Tizianel, Vasco Mirandola, Mirko Artuso. David Angeli è membro fondatore e lavora da dieci anni con la compagnia veneziana H2O non potabile con cui si occupa di satira e teatro sociale. Dal 2013 fa parte della compagnia Malmadur, vincitrice dell’ultima edizione del Premio Off del Teatro Stabile del Veneto e conduttrice di laboratori presso quest’ultimo. Dal 2015 lavora, con H2O e altri artisti, al format Frullatorio.

Claudia Bellemo è un’attrice diplomata all’Accademia Teatrale Veneta nel 2013 e formatasi con percorsi che spaziavano dalla Commedia dell’Arte al Teatro ragazzi. Ha inoltre studiato canto corale e danza. È cofondatrice della compagnia teatrale Gesti per Niente e collabora con diverse realtà del territorio: Pantakin, Malmadur, Questa Nave e la Biennale di Venezia. Ha avuto modo di assistere importanti pedagoghe come Paola Bigatto e Ambra D’Amico.

Alessandra Quattrini è un’attrice diplomata all’Accademia Teatrale Veneta e formatasi anche con maestri provenienti dall’Odin Teatret e dalla Guildhall School of Music and Drama. Impegnata spesso in produzioni teatrali in lingua inglese, è anche insegnante di teatro, coautrice e coregista della webserie Rugagiuffa e cofondatrice della Compagnia teatrale veneziana Gesti per Niente.

Marco Tonino è un attore della compagnia teatrale H2O non potabile con cui collabora dal 2009. Nel 2013 è tra i fondatori della compagnia Malmadur dove attualmente si occupa di recitazione e promozione. Dal 2015 è coautore e presentatore del format satirico Frullato
 

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 20/06/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.