17/02/2019 Ora 16:30
Teatro a l'Avogaria

IL PRIGIONIERO DELLA SECONDA STRADA

il_prigioniero_della_seconda_strada

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Lo storico teatro veneziano ospita lo spettacolo della compagnia Premiata Sartoria Teatrale:

IL PRIGIONIERO DELLA SECONDA STRADA

A L’AVOGARIA DI VENEZIA IL CROLLO NERVOSO DELLA CLASSE MEDIA SECONDO IL GRANDE DRAMMATURGO NEIL SIMON
 

Il crollo nervoso di una classe media destinata ad estinguersi  e sullo sfondo una estate afosa a New York. "Il prigioniero della seconda strada" del grande drammaturgo Neil Simon nella messinscena della compagnia Premiata Sartoria Teatrale é in programma domenica prossima, 17 febbraio 2019, ore 16.30 al Teatro a l’Avogaria di Venezia (Dorsoduro 1607).
Uno spettacolo nell'ambito di "Teatrando a Venezia 2019", rassegna di alcune picee delle compagnia della Federazione Italiana Teatro Amatori, ospitata dallo storico teatro lagunare. 

In una calda notte newyorkese, Mel Edison, dopo ventidue anni di lavoro da dirigente, viene licenziato: si trova così a cinquantaquattro anni senza più certezze né prospettive, conscio che la sua età non gli consente di reinserirsi facilmente nel mondo del lavoro. La sua vita sembra andare in pezzi e l’uomo si abbandona ad uno stato di sconfortante depressione, nonostante le cure amorevoli e il tentativo di infondergli coraggio della moglie Edna.
New York, la città degli affari, diventa un luogo insopportabile per Mel, ora che ha perso il lavoro; la sua abitazione al quattordicesimo piano in un palazzo della seconda strada diventa piena di difetti ed abitarla diventa una prigione.
I dialoghi tra Mel e sua moglie mettono in luce sia la psicologia della coppia, messa allo scoperto da improvvise, dolorose e singolari circostanze, sia i valori che i due coniugi riescono a recuperare nonostante le avversità - e forse proprio grazie a queste.
In questo contesto si inseriscono i fratelli di Mel: la dolce, insicura Jessie, l’eterea Pauline, la rigida Pearl, il pragmatico Harry, nel tentativo di aiutare la coppia rivelano invece le loro complicate relazioni familiari, a tratti esilaranti, e rappresentano un ulteriore spaccato di quel sociale mai così lontano da una realtà che anche oggi viviamo. La picee scritta nel 1971 é di straordinaria attualità, e mette a nudo i problemi di una classe sociale in crisi grazie ad una forbice sociale destinata ad un divario sempre più profondo. Di successo l'adattamento cinematografico con protagonisti Jack Lemmon e Anne Bancroft.

L’Associazione Teatro a l’Avogaria, nasce nel 1969 dalla passione e dalla tenacia di Giovanni Poli, già fondatore del Teatro Universitario Ca’ Foscari di Venezia e dagli esordi si pone come laboratorio di ricerca che coniuga un metodo d’improvvisazione teatrale tra la Commedia dell’Arte e le Teorie dell’Avanguardia. In più di quarant’anni di attività ha prodotto oltre sessanta spettacoli tra cui la “Commedia degli Zanni”, rappresentata con successo sui più importanti palcoscenici internazionali. Riconosciuta come uno dei centri di formazione professionale di riferimento nel Triveneto, ogni anno organizza corsi, dedicati ad appassionati e professionisti, su discipline quali recitazione, Commedia dell’Arte, dizione, storia del teatro, canto, tecnica dell’interpretazione.

Lo spettacolo su prenotazione telefonica ai numeri 340 5570051 dalle ore 10 alle ore 12.30 e 335 6330079 dalle 16 alle 18,30
   
Info: http://www.teatro-avogaria.it/

Prezzo

Raggiungi l’evento

esempio: 15/11/2019
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.