Dal 13/02/2020 al 16/02/2020
Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni

Morte di un commesso viaggiatore

morte_di_un_commesso_viaggiatore

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Morte di un commesso viaggiatore

Alessandro Haber e Alvia Reale sul palcoscenico del Teatro Goldoni con l’opera teatrale più rappresentata di Arthur Miller diretti da Leo Muscato.

Una co-produzione Goldenart Production con il Teatro Stabile del Veneto e Teatro Stabile di Bolzano

Un viaggio nel lato oscuro del sogno americano, caposaldo della letteratura internazionale di Arthur Miller, Morte di un commesso viaggiatore torna ad animare i palcoscenici di tutta Italia. Dopo il successo del debutto al Teatro Verdi di Padova, la una nuova versione diretta dal pluripremiato regista teatrale di prosa e opera Leo Muscato, a partire dalla traduzione di Masolino D’Amico, e interpretata da uno straordinario cast capitanato da Alessandro Haber e Alvia Reale, sarà in scena al Teatro Goldoni di Venezia dal 13 al 16 febbraio.

Lo spettacolo

Morte di un commesso viaggiatore è la storia di un piccolo uomo e del suo sogno, più grande di lui, un viaggio nel lato oscuro del sogno americano, incarnato appieno dal protagonista, un venditore di successo ormai sul viale del tramonto, non più produttivo, non più utile e quindi condannato all’oblio. Ad interpretarlo sulla scena Alessandro Haber, che dopo essersi cimentato, giovanissimo, nel ruole di Biff il figlio del protagonista, sarà ora per la prima volta l’esausto commesso viaggiatore Willy Loman, un piccolo uomo che sogna ad occhi aperti il successo facile e veloce. Nato in un paese troppo giovane e impaziente, pur essendo senza radici vuole salire comunque nella scala sociale. Non si accorge di essere solo un commesso viaggiatore che si guadagna da vivere con la parlantina. Uno che ha allevato i figli al culto dell’apparenza finendo col farne dei falliti. Il testo mischia verità e allucinazione, si svolge contemporaneamente sulla scena, sotto gli occhi del pubblico, e nella testa del protagonista, dove gli spettatori, a differenza dagli altri personaggi, sono chiamati a entrare. Ne risulta una macchina teatrale che è rimasta appassionante e attuale, oggi come quando debuttò nell’America vittoriosa del secondo dopoguerra.

Teatro Goldoni | Venezia

Giovedì 13 febbraio – ore 20.30

Venerdì 14 febbraio – ore 19.30

Sabato 15 febbraio – ore 19.00

Domenica 16 febbraio – ore 16.00

 

Prezzo

Raggiungi l’evento

esempio: 22/02/2020
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.