Dal 03/05/2016 al 17/05/2016
Biblioteca Civica di Mestre Villa Erizzo | VEZ

SEGNI. Qualità dell'abitare, ambiente, salute e risparmio

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

martedì 3 maggio 2016 ore 17.30
Le arch. Adriana Fasano e Paola Malgaretto
presentano
Qualità dell’abitare e bioarchitettura: nuove strade da percorrere.

È il primo di tre incontri nei quali vengono affrontati i temi dell'abitare, del vivere e in generale del benessere psico-fisico legato agli ambienti in cui passiamo gran parte del nostro tempo, mettendo sempre in relazione tutto ciò con le risorse disponibili sul nostro pianeta e con la necessità di evitarne gli sprechi e di farne il miglior uso possibile.

In questo primo incontro la discussione sarà focalizzata da un lato sul significato che viene attribuito alla “qualità dell'abitare”, e dall’altro su quanto e su come i luoghi deputati – le abitazioni, la città, gli ambienti di studio e di lavoro – rispondano oggi a tali requisiti. La domanda di fondo a cui si tenterà di rispondere è: gli edifici possono essere luoghi favorevoli alla vita? Se si, quali caratteristiche minime indispensabili devono avere? Un viaggio nella bioarchitettura consentirà di riconnetterci ai luoghi nei quali viviamo.


martedì 17 maggio 2016 ore 17.30
Fiorenzo Zerbetto, divulgatore scientifico
presenta
Riscaldamento degli edifici: come ottenere comfort e risparmio dalla rivoluzione in atto.

Quando si parla di inquinamento atmosferico e dei danni alla salute che esso provoca, si pensa giustamente al traffico, agli impianti industriali, alle centrali elettriche fossili. L’Unione europea ci ricorda però che il riscaldamento degli edifici è responsabile del 40% dei consumi energetici e del 36% delle emissioni di gas serra. Di qui il suo impegno ad abbattere tali consumi ed emissioni, con provvedimenti quali la Direttiva EED 2012/27/UE, recepita dall’Italia col D.Lgs. 102/2014. Tale provvedimento contribuisce all'evoluzione energetica degli edifici, particolarmente a quelli condominiali a cui si rivolge, prevedendo l'adeguamento degli impianti entro il 2016. Esso richiede altresì un cambiamento radicale nel modo di utilizzare il riscaldamento, nell’ottica di responsabilizzare tutti a evitare gli sprechi di energia, a ridurre l’inquinamento e a migliorare salute e comfort. Lo stimolo viene anche dal fatto che (finalmente!) si pagherà in base ai consumi, non più in base ai millesimi. Tutto ciò è però a rischio per la mancanza di informazione e di formazione sulle scelte e sui comportamenti ottimali da adottare.


martedì 24 maggio 2016 ore 17.30
arch. Matteo Pandolfo
arch. Paola Malgaretto
presentano
Costi, benefici e opportunità nel riqualificare la casa.

Quanta energia consuma complessivamente la nostra abitazione? A quali livelli di consumo si può invece puntare oggi grazie alle conoscenze e alle esperienze più virtuose? Come fare a intraprendere questa strada? Quali accorgimenti richiede? Quali investimenti comporta? Quali benefici si ottengono anche in termini di comfort e di salute? Questo insieme di domande, alle quali cercheremo di dare risposta, propone una profonda riflessione complessiva sul nostro modo di vivere, allargando necessariamente la visuale ad aspetti di tipo economico ed ambientale. Il nostro Paese importa infatti circa l'80% dei combustibili fossili e questo ci pone in una condizione di dipendenza e di estrema vulnerabilità. Partendo dall’analisi di casi concreti di abbattimento dei consumi e di miglioramento della vivibilità e della salubrità delle nostre abitazioni, si arriva quindi a tematiche più globali quali le nuove strategie energetiche e la salvaguardia della vita sul nostro pianeta.

Raggiungi l’evento

esempio: 20/11/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.