Dal 30/07/2021 al 31/07/2021
Laguna Libre
Caffé ai Crociferi

Venezia Jazz Festival

musica e parole

scarpa-jazz

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Venezia Jazz Festival, musica e parole
Al Laguna Libre la presentazione del libro di Raul Catalano dedicato a Paul Motion, a Combo la performance di Debora Petrina e Tiziano Scarpa.

Musica e parole a Venezia Jazz Festival con due appuntamenti.

Venerdì 30 luglio (ore 20.30) al Laguna Libre Raul Catalano assieme al critico musicale Enrico Bettinello presenta il suo ultimo libro “Paul Motian. L'arte zen di suonare la batteria” (Arcana, Roma 2021), seguito del concerto di Ula Loop; mentre sabato 31 luglio (ore 21.30) a Combo (nel chiostro dell’ex Convento dei Crociferi), Debora Petrina, cantautrice e compositrice, incontra le storie dello scrittore Tiziano Scarpa, in “Le cose che succedono di notte”, alternando canzoni e racconti in rima.

Paul Motian è stato un batterista unico ed atipico. Ha attraversato da protagonista tutte le stagioni del jazz al fianco di musicisti quali Bill Evans, Keith Jarrett, Paul Bley, Gary Peacock, Charlie Haden, Lee Konitz, Joe Lovano, Bill Frisell, Tim Berne. Negli ultimi anni di carriera ha vestito i panni del “talent scout” portanto alla ribalta musicisti come Chris Potter, Joshua Redman, Steve Cardenas, Jakob Bro, Kurt Rosenwinkel. L'obiettivo del libro di Catalano è analizzare e descrivere lo stile di Motian, tanto dietro i tamburi quanto in sede compositiva, ma anche il pensiero musicale, le influenze e le particolarità della sua musica che continua ad esercitare su di noi un fascino mistico, ineffabile. A seguire il concerto del trio Ula Loop, che eseguirà composizioni dello stesso Motian e standard della tradizione jazzistica interpretati in chiave moderna (posti limitati, maggiorazione sulla cena di 5 euro, prenotazioni Tel. 041 244 0031, info@lagunalibre.it, www.lagunalibre.it).

Sabato 31 luglio, alle 21.30, alle tastiere, chitarra e voce, Debora Petrina si mette in contatto con mondi sconosciuti, come una specie di veggente elettronica. Canta con una presenza scenica ammaliante le sue canzoni innovative, bellissime, che emanano calda sensualità e ritmi vivaci.  Fra un brano e l’altro accompagna alle tastiere e alla chitarra le parole di Tiziano Scarpa, che racconta di uomini, alberi, animali che cercano l’amore e la verità,  che trovano quello che si meritano. Sono favole per adulti, in rime baciate, abbracciate, accarezzate, qualche volta accoltellate e strangolate. Storie spassose, a volte drammatiche, tratte dal suo libro “Una libellula di città” (edito da Minimum fax).  “Le cose che succedono di notte” è diventato anche DocuFilm, con riprese effettuate presso il Teatro Fassino di Avigliana e un’intervista a Tiziano Scarpa a cura dello scrittore e traduttore Marco Drago (Biglietti: intero 15 euro + diritto di prevendita / ridotto 12 euro + diritto di prevendita. Biglietto comprensivo di prima consumazione al bar di Combo.  Ridotto riservato a studenti under 26 - over 65 - residenti Città metropolitana di Venezia. Prevendite: VeneziaUnica – Vivaticket).

Venezia Jazz Festival #13, in programma fino al 7 agosto, è organizzato da Veneto Jazz con il supporto di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Regione del Veneto, il patrocinio della Città di Venezia e in collaborazione con Fondazione Teatro La Fenice, Palazzo Grimani, Combo Venezia. Speciale partner: Splendid Venice Hotel, Laguna Libre. Media partner: Jazzit, Venezia News.

Informazioni:

Veneto Jazz - jazz@venetojazz.com - mob. (+39) 366.2700299 – www.venetojazz.com.

Tutto il programma su www.venetojazz.com

Prezzo

Raggiungi l’evento

esempio: 27/09/2021
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.