24/09/2022 Ora 21:00
Teatro Toniolo

Festival delle idee

I Tiromancino

festival-idee

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

I Tiromancino aprono in anteprima la IV edizione del Festival delle Idee sabato 24 settembre alle 21.00, al Teatro Toniolo. Un concerto in trio acustico che ripercorrerà le più celebri canzoni dell’iconica band, riproposte e condivise nella loro forma più intima e autentica, per farci rivivere brani come La descrizione di un attimo e Due destini, Attimi di cielo, Un tempo piccolo e L’alba di domani.

Alle 18.30, sempre al Toniolo, i Tiromancino anticiperanno il concerto con un incontro dedicato al tema del Festival, “Emozioni collettive”, mettendo insieme il racconto di una carriera musicale e la condivisione delle emozioni.


Viaggi in Poltrona

La sezione “Viaggi in Poltrona” è la novità della IV edizione del Festival. Ideata e condotta da Angelo Pittro, direttore di Lonely Planet Italia, approfondirà le tematiche emozionali legate al viaggio, raccontate e condivise da alcuni dei protagonisti del Festival, con uno sguardo anche al nostro territorio.

Parteciperanno Oscar Farinetti, Brunello Cucinelli; Albertino, Aldo Cazzullo, Gloria Campaner con Ilaria Gaspari, Antonio Caprarica, Edoardo Albinati, Oscar di Montigny, Fabio Bacà; Vito Mancuso.

Info su www.festivalidee.it

Rupi Kaur, evento esaurito

A pochi giorni dall’apertura delle prevendite, sono già esauriti i biglietti per l’evento straordinario dell’instapoet canadese, in programma al Teatro Malibran di Venezia domenica 23 ottobre alle 21.00.

Annunciati nuovi ospiti

Doppio evento con Vito Mancuso (Auditorium Santa Margherita, 3 ottobre e Auditorium Padiglione Rama Ospedale dell’Angelo, 15 ottobre), le emozioni come espressione del senso d’interiorità della nostra anima, fatta di armonia e fascino, mosse dalla medesima dinamica di espansione e contrazione che muove cuore e polmoni, macrocosmo e microcosmo, scontri e incontri che regolano la nostra quotidianità.

Gli incontri al Padiglione Rama affronteranno il tema del benessere: tra gli ospiti anche Ilaria Capua (15 ottobre) sul tema Salute circolare: la salute del futuro, salute come fonte primaria del benessere, l’emozione di viverla e raccontarla. Salute come ricerca, bisogno, auspicio. Il futuro ci impone di chiederci quali strumenti avremo a disposizione per poter condividere in modo sostenibile la vita su un pianeta, che si sta trasformando a velocità vertiginosa.

Daniel Lumera con l’accompagnamento musicale di Emiliano Toso (Calle Corte Legrenzi, 5 ottobre), la meditazione come pratica sistematica antistress, la ricerca di un benessere interiore e un equilibrio emotivo che scacci l’ansia dalla nostra quotidianità. Bastano solo cinque regole per un benessere prolungato. Scopriremo quali.

Sveva Casati Modignani (Polo M9, giovedì 29 settembre), lo pseudonimo che cela il progetto culturale ideato più di 40 anni fa dalla giornalista e scrittrice Bice Cairati con il marito: scrivere per ricordare, scrivere per riannodare i fili della memoria, raccontare storie che sono anche frammenti di amicizie e di solidarietà; Juan Gómez Jurado (Polo M9, venerdì 30 settembre), il romanziere spagnolo che attraverso la trilogia best seller Regina Rossa e la figura di Antonia Scott ci accompagna a perlustrare il mistero nelle sue forme più sconfinate, in cui indagare significa entrare nella mente e nelle emozioni di chi cela istinti e pulsioni non sempre positivi; Edoardo Albinati (Polo M9 sabato 1 ottobre), la lettura come antidoto, come meticolosa assunzione di se stessi, specchio espressivo della propria personalità, caposaldo della sfera emozionale, lacerante e al tempo stesso protettiva; Oscar di Montigny (Polo M9, sabato 1 ottobre), le parole come strumento chiave per capire il mondo dell’impresa, creare, avventurarsi nel labirinto del lavoro. La parola come forza del marketing, strumento del futuro, spiegata alla perfezione nella “bibbia” 6x2 scritta a quattro mani con Oscar Farinetti; Guido Barbujani (Polo M9, domenica 2 ottobre), disabituarsi, cercare altrove la nostra essenza, oltre la routine della consuetudine; la migrazione accompagna sempre fertili emozioni da condividere, più che mai quando uomini e storie superano i confini in cerca di nuove terre, in cerca di pace, lavoro, serenità; Francesco Costa (Polo M9, domenica 2 ottobre), il giornalismo che usa gli strumenti della contemporaneità per essere più in diretta con le emozioni che arrivano tramite le notizie. Le colonne di un giornale ieri, il podcast oggi: il mondo in evoluzione; Fabio Bacà (Polo M9, domenica 2 ottobre), corpo e mente, la dualità che manifesta la nostra dicotomia del pensiero e del comportamento: la ragione e l’impulso. Adattarsi al corpo, dominare la mente, riflettere su ciò che pensiamo di essere e su ciò che realmente siamo: istruzioni fondamentali.

Prevendite e prenotazioni dalle ore 14.00 di mercoledì 24 agosto sul sito www.festivalidee.it.

Parte degli incontri avrà un fee di ingresso, il resto sarà ad ingresso libero con prenotazione obbligatoria.

Emozioni Collettive

Il Festival – oltre 30 eventi dal 29 settembre al 23 ottobre 2022 in diversi luoghi tra la città di Venezia e Mestre -, quest’anno riunisce i suoi ospiti attorno al tema Emozioni collettive, espressione di personalità, creatività, passionalità e motore di relazioni: mai come in questo momento storico sentiamo il bisogno di viverle, consapevoli che esse rappresentano un capitale umano insostituibile, tessuto connettivo della nostra esistenza

Il Festival delle Idee, inserito tra i Grandi Eventi della Regione del Veneto, è patrocinato dalla Regione e dal Comune di Venezia, ideato da Marilisa Capuano per Associazione Futuro delle Idee, organizzato in collaborazione con M9. È inserito nel programma del progetto Capitale della Cultura d’impresa 2022 di Assindustria VenetoCentro e Confindustria Venezia Rovigo. È partecipato da Azienda Ulss3 Serenissima e Circuito Teatrale Regionale Arteven. Ha come partner Intesa Sanpaolo, Audible, Touring Club Italiano, CNA Venezia, Ca’ Foscari Alumni, Università Ca’ Foscari, Università IUAV, Fondazione Teatro La Fenice, Teatro Toniolo.

Alcuni eventi sono realizzati grazie al Bando del Comune di Venezia finanziato dal Ministero della Cultura. Gli incontri al Teatro Malibran e alle Sale Apollinee sono in collaborazione con Fondazione Teatro La Fenice di Venezia.

Un Festival che mette in rete enti e istituzioni del territorio.

www.festivalidee.it

Prezzo

Raggiungi l’evento

esempio: 04/10/2022
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.