13/12/2023 Ora 20:30
Palazzo Grimani

Mito di Marsia o Esercizi di Stile?

marsia

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Mercoledì 13 dicembre 2023 al Museo di Palazzo Grimani si terrà un’apertura straordinaria serale fino alle ore 22.45 (ultimo ingresso 22.00) con biglietto ridotto a partire dalle ore 18.15. 

Alle ore 20.30, nel Portego, un concerto a cura dell’Ensemble Flautilia diretto da Cecilia Vendrasco e dell’Ensemble della Scuola di Musica Antica di Venezia diretto da Marco Rosa Salva:

Mito di Marsia o Esercizi di Stile?

Possibili declinazioni flautistiche

Il concerto proposto costituisce il terzo appuntamento di una rassegna dedicata al mito di Marsia, di cui Palazzo Grimani offre una splendida rievocazione nel Camerino di Apollo. 

Se il mito di Marsia regala un’affascinante sintesi delle molteplici possibilità estetico-musicali di uno strumento tanto costretto nell’impossibilità polifonica quale il flauto, gli Esercizi di Stile di Raymond Queneau dimostrano quanto meravigliose e sorprendenti possano essere le variazioni stilistiche del più banale raccontino della quotidianità. Mito di Maria o Esercizi di Stile? offrirà un alternarsi di episodi musicali tra il repertorio barocco e contemporaneo, tra il rigore della scrittura minimalista e la semplicità melodica di temi popolari, tra le trasformazioni timbriche della scrittura moderna e la dolcezza della prassi antica. Partiture eterogenee di tipo solistico e corale, di matrice intellettualistica e popolare, si succederanno nel tentativo di creare un ennesimo “esercizio di stile” flautistico.

Cecilia Vendrasco si è diplomata in Flauto e Didattica della Musica presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia; ha conseguito il Diploma di Perfezionamento in Musica da Camera presso l'Accademia Incontri col Maestro di Imola, studiando con Pier Narciso Masi, Dario De Rosa, Maxence Larrieu, Massimo Mercelli; ha conseguito le Lauree in Lettere Moderne e Musicologia presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, specializzandosi con Giovanni Morelli sulla musica italiana del dopoguerra. Premiata in una decina di concorsi di esecuzione musicale ha svolto in qualità di solista un'intensa attività concertistica dedicandosi in particolar modo al repertorio contemporaneo ed esibendosi in importanti rassegne concertistiche. Ha lavorato in qualità di musicologa presso la Fondazione Giorgio Cini e per la casa editrice LIM.Ha registrato concerti e produzioni per Rai, Radio National de España e per le etichette discografiche Rai Trade, Rivo Alto, Galatina Records. Ha realizzato numerose collaborazioni in progetti originali con Philip Corner, Butch Morris (del quale ha registrato a Berlino la Conduction 143), Malcolm Goldstein, Lukas Ligeti, Raiz, Frederic Rzewski, Walter Branchi, Pietro Tonolo, Song Ming (Biennale Arte di Venezia 2019), Xavier Veilhan (Biennale Arte di Venezia 2017). Insegna Flauto nella Scuola Secondaria di Primo Grado ad Indirizzo Musicale, ha ricevuto una Menzione Speciale da La Biennale di Venezia – Leone d’Argento per la Creatività per le scuole 2020.

Marco Rosa Salva ha studiato flauto dolce con Aldo Bova a Venezia e con Pedro Memelsdorff a Bologna, dove si è inoltre laureato con una tesi in drammaturgia musicale. Si è diplomato in flauto dolce presso il Conservatorio di Venezia. Ha al suo attivo una vasta attività concertistica, in Italia ed all'estero, collaborando con complessi di musica antica tra i quali Sonatori della Gioiosa Marca, Accademia di S. Rocco - Venice Baroque Orchestra, Cappella Ducale di Venezia, Pastime, Ensemble Antonio Draghi, Cappella della Pietà dei Turchini, L'Aura Soave, Il Complesso Barocco, Consort Veneto, I barocchisti, Delitiae Musicae, Il Viaggio Musicale, La Venexiana, Enchordais. Ha effettuato registrazioni per la RAI, per la ORF, e per le etic hette Stradivarius, Echo, Fonit Cetra, Tactus, Nuova Era, Skira, Naxos, Opus 111, Glossa, World Village/Harmonia Mundi. Dirige la Scuola di di Musica Antica di Venezia e insegna al Liceo musicale di Venezia.

La prenotazione al concerto è obbligatoria fino ad esaurimento posti e consente l’ingresso con tariffazione ridotto speciale a € 8 e include la visita libera del Museo di Palazzo Grimani e alla mostra in corso David “Chim” Seymour. Il Mondo e Venezia 1936 - 1956

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 01/03/2024
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.