28/10/2022 Ora 19:00
Auditorium 'Lo Squero'

Karski Quartet

Archipelago

auditorium-squero

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

QUARTO APPUNTAMENTO IL 28 OTTOBRE CON ARCHIPELAGO 2022:

LA MUSICA È PROTAGONISTA ALLA FONDAZIONE GIORGIO CINI DI VENEZIA

Da maggio ad ottobre, quattro concerti per ascoltare i migliori giovani quartetti d’archi e solisti del panorama internazionale ed esplorare le infinite connessioni che si celano fra spazi e musica.

Si chiude con l’ultimo appuntamento in programma venerdì 28 ottobre, il ciclo ARCHIPELAGO 2022 all’Auditorium “Lo Squero” della Fondazione Giorgio Cini, ideato dall’Impresa Culturale Creativa Le Dimore del Quartetto, in collaborazione con la Fondazione Gioventù Musicale d’Italia e l’Accademia Walter Stauffer.

Venerdì 28 ottobre alle ore 19.00 avremo il piacere di ascoltare il KARSKI QUARTET, formazione belga che sta rapidamente ottenendo importanti riconoscimenti sulla scena musicale internazionale per la sua appassionata interpretazione di lavori che spaziano da Haydn al repertorio del XXI secolo. Il Karski Quartet si è formato in Belgio nel 2018 e si esibisce nelle sale di tutta Europa.

Accanto a loro FABRIZIO BUZZI, giovane contrabbassista vincitore nel 2020 della XV edizione del “Premio Nazionale della Arti” e allievo del Maestro Franco Petracchi presso l’Accademia di perfezionamento W. Stauffer di Cremona.

Il concerto sarà preceduto dalla visita guidata (ore 17.00) allo straordinario Teatro Verde, recentemente restaurato grazie al contributo di Cartier e riaperto alle visite guidate per il pubblico. Voluto da Vittorio Cini e inaugurato nel 1954, l’anfiteatro all’aperto è stato oggetto di un grande progetto di recupero che ne ha riportato alla luce l’architettura, valorizzandone tutte le qualità dei materiali costruttori, la struttura botanica circostante, le spazialità e gli straordinari scorci paesaggistici.

Il programma musicale si apre con un brano in prima esecuzione assoluta scritto dal violoncellista e compositore Cosimo Carovani, il Quartetto n. 7 "Notturnale" dedicato proprio al Karski Quartet. È un quartetto scritto in memoria di Henri Dutilleux (compositore transalpino ritenuto l'ultimo erede della grande scuola musicale francese) ed è molto legato al suo linguaggio e alle fascinazioni del suo quartetto "Ainsi la Nuit". Il lavoro utilizza uno stile di metà Novecento che esplora dinamiche ed effetti rarefatti, che trae ispirazione dagli elementi naturali notturni e dal ticchettio instancabile del Notturnale.

“Il brano – scrive Carovani - è una metafora sonora che si interroga sul futuro del genere umano e sulla sua possibilità di poter comprendere i suoi mostri, le sue speranze e i suoi sogni non essendo più in grado di connettersi con la natura e la spiritualità che essa ci dona. Un invito a navigare ancora nel mare della vita guardando alle stelle, che offuscate dal materialismo, ormai senza l'aiuto delle arti, non riusciamo più a scorgere”.

Il concerto prosegue, poi, con il Quartetto in mi bemolle maggiore op. 33 n. 2 “Lo Scherzo“ di Haydn, in cui il movimento finale costituisce proprio una burla nei confronti dell’ascoltatore. Infine, il Quintetto n. 2 in sol maggiore op. 77 di Dvorak, in cui il contrabbasso diventa protagonista con le sue sonorità calde e profonde che si sprigionano dalla sua enorme pancia.

In questa proposta, quindi, la musica riveste un ruolo fondamentale, soprattutto ospitata all’interno di un’istituzione come la Fondazione Giorgio Cini da sempre punto di riferimento internazionale per la cultura.

Programma musicale

COSIMO CAROVANI (1991)

Notturnale (prima esecuzione assoluta)

FRANZ JOSEPH HAYDN (1732 - 1809)

Quartetto in mi bemolle maggiore op. 33 n. 2 “Lo Scherzo“

ANTONIN DVORÀK (1841 - 1904)

Quintetto n. 2 in sol maggiore op. 77

La serie di concerti ARCHIPELAGO, giunta alla quarta edizione, coinvolge eccellenti giovani gruppi da camera insieme a solisti e vuole essere una tappa importante nel loro percorso di crescita attraverso un periodo di residenza e studio alla Fondazione veneziana, per perfezionare brani in nuove formazioni e sviluppare nuove progettualità. La Direzione Artistica è affidata a Simone Gramaglia (direttore artistico de Le Dimore del Quartetto) che, oltre alla selezione dei musicisti in accordo con Gioventù Musicale d’Italia e Fondazione Walter Stauffer, propone i programmi musicali ispirati agli spazi.

La nuova formula prevede una connessione sempre più forte con la città di Venezia, in particolare le Biennali di arte, architettura, cinema e danza e un maggiore coinvolgimento delle scuole ad indirizzo musicale.

Per ogni appuntamento di ARCHIPELAGO 2022 è possibile associare una visita guidata alla Fondazione Giorgio Cini, con proposte di percorso che termineranno negli spazi a cui il programma musicale del concerto allo Squero si ispira.

Si potrà partecipare alle visite guidate a cura di D’Uva srl prima dei concerti, alle ore 17.00 - https://www.visitcini.com/archipelago-concerti-squero/

Per concludere l'esperienza sull’Isola di San Giorgio sarà infine possibile ritrovarsi per l’aperitivo al San Giorgio Cafè.

 

 

Prezzo
Informazioni aggiuntive

Biglietti e prezzi:

Under 26 - € 10,00

Intero - € 20,00

Sostenitore - € 30,00

Mecenate - € 50,00

La biglietteria della Fondazione Giorgio Cini sarà aperta il giorno del concerto a partire dalle ore 15.00 (per motivi tecnici non sarà possibile pagare con bancomat o carta di credito).

___________________________

Pacchetto Intero: Concerto + visita guidata: €25,00 / Concerto + visita guidata + aperitivo: €35,00

Pacchetto Ridotto (Under 26): Concerto + visita guidata: €20,00 / Concerto + visita guidata + aperitivo: €30,00

Raggiungi l’evento

esempio: 06/12/2022
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.