Dal 06/10/2018 al 17/03/2019
Palazzo Mocenigo

Flaconi. Portaprofumi tra arte e storia

Palazzo Mocenigo

mocenigo_portaprofumi

Descrizione

Flaconi. Portaprofumi tra arte e storia

La mostra si articolerà tra le suggestive stanze del Museo del tessuto, del costume e del profumo, presentando al pubblico più di 200 pezzi della Collezione Magnani, una raccolta di oltre 800 portaprofumi che si caratterizzano per l’antichità, l’insolito e le misure, inferiori ai 10 centimetri.

I flaconi in esposizione spaziano dai balsamari romani alle flasks figurali tedesche del 1930, passando per materiali insoliti, come semi e conchiglie, che vanno al di là di argento e porcellana, per le chatelaines da indossare ai balli, per i minuscoli pegni d’amore francesi, per i bellissimi vetri di Murano e Boemia e per i tanti souvenirs del Grand Tour.

Sarà un’occasione unica per ammirare veri e propri gioielli dell’antico artigianato, espressioni di raffinatezza e bellezza che hanno racchiuso la tradizione profumiera di epoche e culture diverse.

La passione di Monica Magnani per i portaprofumi antichi, o scent bottles come il mondo dei collezionisti li chiama, è iniziata con l’acquisto di un piccolo oggetto d’argento che l’antiquaria disse proveniente da una nobile famiglia veneziana.

Quello che poi è stato scoperto essere una perfume box tedesca del 17° secolo ha fissato i parametri che caratterizzano gli oltre 800 flaconi della collezione: l’antichità, l’insolito e le misure, inferiori ai 10 centimetri. Una raccolta in cui collezionare significa cercare, scoprire, scegliere, studiare con la curiosità, lo stupore e la gioia che ogni nuovo pezzo porta con sé.

Diverse piccole “sottocollezioni” che sono lo specchio dell’epoca in cui sono state create riportandone stili, decorazioni, forme che ricordano ancora una volta quanto le arti decorative non siano da meno, quanto a contenuti culturali, rispetto alla pittura e alla scultura.

Il profumo e i suoi contenitori sono stati per secoli riservati a poche persone privilegiate che, anche attraverso questi minuscoli oggetti, intendevano ostentare la loro ricchezza e il loro amore per il bello o per il “meraviglioso”.

Una meraviglia da condividere con il pubblico in questo percorso che da Venezia è partito e a Venezia trova la sua logica collocazione nei bellissimi spazi di Palazzo Mocenigo.  

A cura di Chiara Squarcina e Monica Magnani

 

Raggiungi l’evento

esempio: 18/10/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Orari e date

Lun
10:00-16:00
Mar
10:00-16:00
Mer
10:00-16:00
Gio
10:00-16:00
Ven
10:00-16:00
Sab
10:00-16:00
Dom
10:00-16:00
Ora Chiuso

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.