Dal 02/09/2018 al 12/09/2018
Melori e Rosenberg

C’era una volta… una fornace

pitro_murani

Descrizione

C’era una volta… una fornace – dedicata alla fornace Guerra-Gregorj di Treviso
Venezia, Melori & Rosenberg Gallery
Inaugurazione: domenica 2 settembre 2018 alle ore 12
Domenica 2 settembre 2018, alle ore 12.00 presso la Galleria Melori & Rosenberg di Venezia avrà luogo l’inaugurazione della mostra “C’era una volta… una fornace”, riguardante la storia e le opere della Fornace Guerra-Gregorj di Treviso. La mostra è organizzata con il patrocinio della Città di Villorba e con il patrocinio della Città di Treviso. La curatela della mostra è dell’Arch. Beatrice Ciruzzi, profonda conoscitrice ed estimatrice della fornace.
Nel lontano 1903 il fregio in ceramica “le statue d’oro” di Cesare Laurenti (52,50 x 1,20 m) eseguito nella Fornace Guerra-Gregorj veniva esposto alla V° Esposizione Internazionale d’Arte a Venezia
nella Sala del Ritratto, dimostrando l’alto valore storico-artistico dello stabilimento trevigiano. Dopo quasi un secolo la Fornace Guerra-Gregorj ritorna con l’esposizione di opere realizzate da diversi artisti nell’Ottocento e nel Novecento. Tra i molti artisti che hanno lavorato in fornace sono da ricordare Angelo Bonotto, Piero Murani, F. Sala, Falchetto, Arturo Martini, Guido Cacciapuoti, Umberto Feltrin, Alberto Martini, Vittorio Celotti, Luigi Serena, Mario Gregorj, Antonio Carlini, P. Milani, Giuseppe Santomaso, Luigi Rossetti, Gino Rossi, Livia Barti, Ugo Arvedi.

Lavinia Colonna Preti, Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Treviso così scrive nel catalogo della mostra: “É la storia di una fornace che si sviluppa a cavallo tra ’800 e ’900 e che trova radici nel territorio trevigiano, più esattamente nel quartiere di Sant’Antonino che, ricco di buona argilla idonea per la produzione di laterizi, diviene il cuore di un’attività produttiva legata alla manifattura di elementi edili decorativi in laterizio e mattoni, anche smaltati (brevetto di Gregorio Gregorj). Ancora oggetto di studio per l’altissima qualità della composizione dell’impasto, particolarmente resistente all’umidità e alla salsedine, i laterizi Guerra-Gregorj vengono impiegati anche per il restauro di significativi monumenti veneti e in particolare veneziani, quali il cimitero di San Michele e la Basilica dei Frari.
Ma quello che mi preme qui sottolineare è che la fornace Guerra-Gregorj, da semplice manifattura, è riuscita a elevare e nobilitare l’industria della ceramica sino a farnesino a farne espressione artistica di grande forza grazie anche alla sperimentazione di materiali e di tecniche diverse.

Nello stabilimento, infatti, la sapienza manifatturiera travalica la conoscenza artigianale della materia argillosa per entrare nella qualità di un sapere artistico, ovvero nella capacità di una pratica creativa fondata sulla profonda conoscenza della storia e degli esempi rappresentativi dell’espressione più alta di una civiltà.”

Melori & Rosenberg, inaugurata nel 1996, è stata la prima galleria d’arte contemporanea nell’antico Ghetto Ebraico di Venezia. Unica rappresentante per l’Italia delle opere di Luigi Rocca, la galleria ospita in permanenza una collezione scelta di opere di artisti italiani ed internazionali e organizza mostre collettive e personali in varie sedi.
Orari della mostra: dal 2 al 12 settembre 2018 tutti i giorni dalle 10 alle 14.

Ingresso gratuito.
Catalogo in galleria.
Per maggiori informazioni
info@melori-rosenberg.com
www.melori-rosenberg.com
FB:/MeloriRosenberg
IG: @melori_rosenberg_artgallery

Prezzo
Gratuito

Raggiungi l’evento

esempio: 22/07/2019
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...
Ora Chiuso

Orari e date

Lun
10:00-14:00
Mar
10:00-14:00
Mer
10:00-14:00
Gio
10:00-14:00
Ven
10:00-14:00
Sab
10:00-14:00
Dom
10:00-14:00

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.