Dal 17/03/2018 al 13/05/2018

LUIGI CARBONI: NON È LUCE IN PIENA LUCE

Zuecca Project Space

Descrizione

(scroll down for english)

Il racconto espositivo di Luigi Carboni - in questa mostra - si articola e si interroga sull’individuazione del tratto distintivo che separa la pittura astratta da quella figurativa.

Grandi tele ad olio e acrilico, senza timore o freno, si affiancano a dipinti di piccolo formato; le opere si mostrano con un’ampia porzione di bianco, che separa l’immagine dal bordo del quadro, creando così l’illusione di una doppia cornice. La superficie pittorica è animata da geometrie concentriche, con vibrazioni optical, che si stratificano tra loro ri/velando le immagini sottostanti: paesaggi e luoghi, figure e fantasmi presenti nello spazio di un’unica narrazione. Su queste immagini, appaiono fessure lattiginose, fori circolari, cerchi che sembrano lenti ottiche, corpi celesti perfettamente intagliati che scompongono e ricompongono la forma aggredita e recisa.

L’elemento distintivo dell’opera di Carboni è il fatto di aver affrontato i soggetti della pittura in bilico tra espressività vigorosa e allucinato fotorealismo, con l’impiego di elementi solo apparentemente “decorativi” che conducono all’analisi degli strumenti di produzione tecnica dell’immagine diventando il soggetto/oggetto del quadro, ponendosi al limite tra il lirismo della materia e la narrazione metafisica di storie reali. L’esposizione comprende alcune sculture, oggetti nudi, diretta emanazione del processo pittorico. La poetica di Carboni, assume le caratteristiche di una riflessione concettuale, una risposta personale sul suo ruolo di consumatore di immagini in un mondo senza orizzonte storico o politico, saturo di informazioni/immagini dove l’essere umano è in contatto con tutti e tutto, ma presente a niente, come ha affermato Zygmunt Bauman nel suo testo “modernità liquida”.

Testo Ludovico Pratesi catalogo ed. Baskerville

opening 17.03.2018 | 06.00 PM

dates 18.03 - 13.05.2018 | 10.00 AM - 06.00 PM
Zuecca Project Space | Fondamenta delle Zitelle 33, Giudecca, 30133 Venezia

Free entry

The story recounted in this exhibition by Luigi Carboni develops and questions itself about the pinpointing of the distinctive traits that separate abstract from figurative painting.

Large-scale canvases in acrylic and oils are, without fear or favour, juxtaposed with small paintings; the works show themselves with a wide portion of white separating the image from the edge of the picture, in this manner creating the illusion of a double frame. The painted surface is animated by concentric geometries with optical vibrations that are stratified to reveal the underlying images: landscapes and places, figures and ghosts present in the space of a single narrative. On these images there appear milky fissures, circular holes, circles that seem to be optical lenses, perfectly incised heavenly bodies that dismantle and recompose the assaulted and severed form.

The distinctive feature of Carboni’s work is the fact of dealing with subjects on the cusp of vigorous expressivity and a hallucinatory photorealism, with the use of only apparently “decorative” elements; these lead to an analysis of the technical tools for producing the image and become the subject/object of the painting, placing themselves on the boundary between the lyricism of the material and a metaphysical narration of the painterly process itself. The show also includes some sculptures, naked objects that are a direct emanation of the painterly process. Carboni’s poetics take on the characteristics of a conceptual reflection, a personal answer to the role of a consumer of images in a world without historical or political horizons, one saturated with information/images where human beings are in contact with “everyone and everything, but are present in nothing”, to use the words of Zygmunt Bauman in his text on Liquid Modernity.

Essay by Ludovico Pratesi, catalogue publ. Baskerville

Prezzo
Gratuito

Raggiungi l’evento

esempio: 23/06/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Orari e date

Ora Chiuso
Lun
10:00-18:00
Mar
10:00-18:00
Mer
10:00-18:00
Gio
10:00-18:00
Ven
10:00-18:00
Sab
10:00-18:00
Dom
10:00-18:00

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.