Dal 16/11/2017 al 23/12/2017
Bottega d’arte Gibigiana

“Il canto delle sirene” di Marcello Chiarenza

alla Bottega d’arte Gibigiana

Descrizione

S’inaugura giovedì 16 Novembre ore 18.00 alla Bottega d’arte Gibigiana di Venezia la mostra “Il canto delle sirene” di Marcello Chiarenza.

L’ esposizione si configura come un cammino attraverso i molteplici mondi visivi dell’artista.

Per parlare di Chiarenza è impossibile pensare ad un'unica persona, è necessario immaginare tante persone, tante “anime” che gli abitano dentro, anime in dialogo continuo le une con le altre; una di scultore, l’altra di scenografo, autore e regista teatrale, pittore e poeta visivo.

Tutte anime pervase da una fortissima fascinazione per lo spazio, per il vuoto, che interagisce attivamente con il suo lavoro; questo filo conduttore le tiene salde insieme restituendo allo spettatore, che si trova di fronte alle sue opere, un intenso e personalissimo rituale dell’atto creativo.

Dice Chiarenza -“ Lo spazio, quel mondo delle visioni che scaturiscono oltre l’apparenza, è il respiro inarrestabile della realtà… quella realtà che attraverso le sembianze del suo corpo finito, pulsa di un’energia che proviene da un abisso interno senza fine...”- Le forme organiche della natura, solo apparentemente casuali, dalle quali a volte parte, celano creature e varianti possibili, trattengono nella loro matericità la memoria di chi le ha toccate, mondi altri che le hanno generate o che gli sono solo passati accanto. Tutte le storie dentro quelle forme sono rievocate dall’artista con un forte amore per il simbolico. Le sculture esposte raccontano le stratificazioni emotive di percorsi umani nel tempo, di quesiti e della gioia per la vita. I materiali sono ferro, legno, carta e elementi della natura. Come consuetudine alla Bottega d’arte Gibigiana le opere di Marcello Chiarenza, (alcune nate proprio in questi spazi) coabiteranno con i lavori degli artisti fondatori Mirko Donati e Serena Boccanegra; in Gibigiana infatti laboratorio e spazio espositivo convivono creando ambientazioni dalle interessanti connotazioni.

Marcello Chiarenza Nato in Sicilia nel 1955, da decenni opera nel campo della figurazione simbolica e della drammaturgia della festa, nei diversi ruoli di scultore, pittore, scenografo, conduttore di laboratori, autore e regista teatrale. Si è occupato di istallazioni, percorsi figurativi all’aperto e al chiuso e allestimenti teatrali. Ha lavorato in molte città italiane e all’estero, nei parchi naturali, in riva ai fiumi e ai laghi, in riva al mare e in montagna, nei centri storici, nelle piazze, nei castelli, nelle chiese. Dal 1985 al 1999 e stato oltre che co-fondatore, anche regista e scenografo del “Laboratorio degli Archetipi” di Lodi, importante centro di ricerca sulla drammaturgia simbolica, realizzando almeno trenta grandi eventi unici in altrettante piazze italiane con il coinvolgimento di migliaia di ragazzi, bambini, attori e musicisti in scena.

Chiarenza ha lavorato in qualità di drammaturgo, regista e scenografo con i maggiori gruppi italiani di teatro di prosa, opera e teatro ragazzi quali il Teatro Stabile di Torino, Accademia Perduta di Ravenna, Assemblea Teatro di Torino, il Teatro Archivolto di Genova, la Biennale Teatro di Venezia, Elsinor di Milano, il Teatro Donizetti di Bergamo, Pandemonium Teatro di Bergamo, il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro Comunale di Modena, l’Arena del Sole di Bologna, Teatro del Buratto di Milano. Nel 2007 ha firmato testi, scene, luci e regia dell’opera lirica “Il principe granchio” per conto del Teatro Comunale di Modena. Da vent’anni, realizza spettacoli da palco per ragazzi che sono stati rappresentati in tutta Italia, in Francia, Inghilterra, Belgio ed in Spagna; ricordiamo “Pollicino” 1988, “Il cantico delle creature” 1990, “Alzati, è lunedì” 1995, “L’Angelo, il soldato ed il diavolo” 1998, “Storia del Gallo Sebastiano” 2004, “La luna nella sabbia” 2006,”Jekyll e Hyde” 2008. Firma testi, scene e regie per la compagnia londinese di teatro ragazzi Lyngo Theather con la quale ha raccolto piu’ di 800 repliche in tutto il Regno Unito (tra gli spettacoli ricordiamo “Thom Thumb” 2002, “Fish’s Wishes” 2003, “Watch the Birdy” 2005, “Egg and spoon” 2006, “Dustman” 2006, “Hansel and Gretel” 2007, “Circus Minimus” 2008, “What a wonderful world” 2008). Ha inoltre realizzato progetti drammaturgici per conto di Enti ed Istituzioni pubbliche e private quali l’Ente Teatrale Italiano, Greenpeace, il WWF, la Triennale di Milano, l’istituto di Cultura Italiano di Nairobi ed alcuni dei maggiori comuni italiani (Milano, Torino, Trento, Genova, Udine, Venezia, Trieste, Roma, Palermo, Rimini, Reggio Calabria, Bologna, Napoli.) Fondatore di Arcipelago Circo Teatro, prima compagnia italiana di genere, è autore, regista e scenografo di “Ombra di Luna” nel 2001 e “Creature” 2004. Spettacoli che sono stati applauditi in Italia, Spagna, Portogallo, Ungheria, Belgio, Olanda, Germania, Danimarca, Austria, Francia e fuori dall’Europa in Kenia e a Cuba. Sue mostre sono state allestite a Stoccarda, Francoforte, Parigi, Lille, Basilea, Marakesh, Tel Aviv, Maascricht, Milano, Cremona, Mantova, Palermo, Genova, Barcellona, Londra, Lugano e Copenaghen.

 

Prezzo
Gratuito
Informazioni aggiuntive

Biglietto: entrata libera

Sito Web: http://www.gibigiana.com/

Raggiungi l’evento

esempio: 17/12/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Orari e date

Lun
10:00-16:00
Mar
10:00-16:00
Mer
10:00-16:00
Gio
10:00-16:00
Ven
10:00-16:00
Sab
10:00-16:00
Dom
Chiuso
Ora Chiuso

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.