27/04/2016 Ora 21:00
Spazio Aereo

MARK de CLIVE-LOWE's CHURCH

opening act YLYNE / after show HEALING FORCE PROJECT

church-feature

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Mercoledì 27 aprile 2016
ore 21.00 | 

MARK de CLIVE-LOWE's CHURCH | opening act YLYNE | after show HEALING FORCE PROJECT

ELECTRONIC WEDNESDAY

Se Duke Ellington fosse stato un dj avrebbe predicato un eclettismo musicale capace di legare jazz, hip hop e world music attraverso l'elettronica e l'improvvisazione. La “Chiesa” fondata da Mark de Clive-Lowe segue questo precetto immaginario e mercoledì 27 aprile porterà il suo live show a Spazio Aereo: uno stile ibrido, in cui elementi provenienti dalla tradizione jazz e funk '70 si fondono in una miscela elettronica contemporanea, unica e sincretica.
Mark de Clive-Lowe (elettronica, tastiera e effetti) salirà sul palco con un trio composto da Andrea Lombardini al basso elettrico e Tommaso Cappellato alla batteria, mentre l'apertura della serata è affidata a Frank Martino con il suo progetto live electronics YLYNE, accompagnato da Niccolò Romanin alla batteria ed effetti. Per finire, un selection set del raffinato producer e dj Healing Force Project, al secolo Antonio Marini.

MARK de CLIVE-LOWE's "CHURCH"

Mark de Clive-Lowe, musicista e produttore di origini giapponesi e neozelandesi, ha uno stile davvero eclettico, dalle influenze jazz, hiphop e soul, che ha suscitato il grande consenso della critica internazionale e gli è valsa l'attribuzione del soprannome di "uomo da un milione di belle canzoni" da parte di Gilles Peterson.

Dopo aver vissuto a Londra per piu' di un decennio, dove ha fondato le basi della broken beat assieme a icone quali Four Hero, IG Culture e Dego, nel 2009 si trasferisce a Los Angeles, dove collabora con gli artisti piu' importanti della scena, quali Kamasi Washington, Dexter Story, Dwight Trible, Harvey Mason, Miguel Atwood Ferguson.
Il suo ultimo album "CHURCH" (Mashibeats/Ropeadope 2014), un innovativo lavoro che mischia hip hop, spiritual jazz e soul, vanta la partecipazione di artisti quali Nia Andrews, John Robinson e Miguel Atwood Ferguson.

"CHURCH" è anche il nome dell'house party a cura di Mark de Clive-Lowe, che vede musicisti provenienti da tutto il mondo confrontarsi con il suo stile eclettico e innovativo. Il gruppo può variare dal trio a un ensemble piu' allargato con la partecipazione di piu' ospiti: in occasione della data a Spazio Aereo, la formazione comprende Andrea Lombardini al basso elettrico e Tommaso Cappellato alla batteria.


Opening act | YLYNE

YLYNE è il nuovo progetto di musica elettronica del chitarrista e compositore Frank Martino ed è basato interamente su composizioni e improvvisazioni originali in versione live-set che prevedono l'utilizzo dal vivo di campionatori, launchpad e computer. La musica di YLYNE non è classificabile all'interno di un genere ben preciso, ma è il risultato di un mix di ambient, dubstep, trip-hop, trap, IDM, con notevole utilizzo di suoni campionati dal mondo circostante o ottenuti da oggetti disparati come lastre di metallo, tazzine da caffè, cuscini o tostapane.

Bio

Frank Martino (Messina, 1983), laureato con il massimo dei voti in chitarra jazz presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara, fonda insieme ai compagni/amici del Frescobaldi la band MOF (due dischi all’attivo, contratto con Auand Records, partecipazione ai più importanti festival e rassegne di jazz italiano), considerata tra i migliori 10 gruppi jazz italiani 2013 dai sondaggi della nota rivista Jazz It e invitata dagli Area a suonare al festival Festambiente Sud nel 2013. È, inoltre, chitarrista e produttore artistico della band reggae-ska veneziana Ska-j (Marco Forieri, ex PituraFreska) e docente di chitarra e musica elettronica presso la scuola Il Suono Improvviso (Venezia).


After Show | HEALING FORCE PROJECT

Antonio Marini ritorna a Spazio Aereo dopo la partecipazione al memorabile esordio italiano di Berceuse Heroique e l'aftershow di gennaio 2016 in occasione del live di Ben Frost per Black Hall #1.
Il moniker Healing Force Project deriva dal titolo di un album di Albert Ayler e indica una prima, forte testimonianza del legame percepito dall'artista tra la Musica ed il potere curativo intrinseco che le appartiene; con oltre due decadi di esperienza accumulate sui piatti&mixer delle penisola, realizza dei dj set estremamente raffinati e ecclettici capaci di tenere insieme sonorità dal jazz alla techno, espressione della volontà di offrire all'ascoltatore un'esperienza il più avvolgente possibile.
Ha recentemente pubblicato un ep ed un remix per Linkwood su Firecracker, oltre alla pubblicazione del secondo album "Perihelion Transits" per Eclipse Music, Healing Force Project è già uscito per Eerie, Sun Cat Recordings e Acido Records, oltre che per la label londinese Berceuse Heroique.
 

Informazioni aggiuntive

Contributo responsabile 8€

Ingresso riservato ai soci ARCI

Raggiungi l’evento

esempio: 22/09/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.