19/02/2016 Ora 18:00
Teatro La Fenice

L’arte del pas de deux

Conferenza con proiezioni

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Di e con Franco Bolletta

responsabile artistico e organizzativo delle attività di danza della Fondazione Teatro La Fenice

Nell’ambito della danza, l’espressione pas de deux fa riferimento al numero degli interpreti, maschi o femmine, che eseguono insieme una sequenza di un balletto o di una coreografia. Il pas de deux viene trasformato, anche se più raramente, in pas de trois e pas de quatre. La denominazione pas de deux deriva dalla lingua francese e significa passo di due o passo a due.Riprende la rassegna «Percorsi della danza», con due appuntamenti a febbraio dedicati al Triadische Ballett di Oskar Schlemmer e all’arte del pas de deux che si svolgeranno come di consueto come conferenze con proiezioni di video d’archivio commentate da Franco Bolletta, responsabile artistico e organizzativo delle attività di danza della Fondazione Teatro La Fenice.

Il primo appuntamento, realizzato in collaborazione con il Centro Tedesco di Studi Veneziani, è previsto per mercoledì 17 febbraio 2016 e proporrà la presentazione e proiezione del video del Triadische Ballett di Oskar Schlemmer, una registrazione effettuata nel 2014 alla Bayerische Staatsoper di Monaco di Baviera. Nel fervore delle avanguardie degli anni Venti, Oskar Schlemmer, pittore, scultore e designer legato al Bauhaus, creò il Balletto triadico basandosi su un approccio matematico alla danza e trasformando i ballerini in forme geometriche danzanti sulle note di Paul Hindemith. Ne risultò un balletto stilizzato e astratto, destinato inevitabilmente a influenzare generazioni di coreografi. L’incontro di venerdì 19 febbraio 2016 sarà invece dedicato alla storia e all’arte del pas de deux, il passo a due, uno dei mattoni fondamentali sui quali poggia il balletto romantico e classico. La rassegna proseguirà ad aprile 2016 con due nuovi appuntamenti dedicati a Maya Plisetskaya (18 aprile 2016) e al balletto Coppélia (19 aprile 2016).

 

Informazioni aggiuntive

Biglietto: entrata libera fino ad esaurimento posti
Sale apollinee

Raggiungi l’evento

esempio: 16/12/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.