14/04/2016 Ora 18:00
Palazzo Trevisan degli Ulivi

Il suono di San Marco

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Il Dr. Collarile illustrerà i risultati, con interessanti ed inedite scoperte, del progetto di ricerca, finanziato dal Fondo nazionale svizzero, da lui ideato e realizzato in collaborazione con l’Archivio Patriarcale e l’Università Ca’ Foscari. Nel corso dello studio si rese conto del cattivo stato di conservazione dei volumi musicali di San Marco. Si rivolse quindi alla Fondazione Svizzera Pro Venezia, la quale, con il prezioso sostegno di Save Venice (USA) e di Venice in Peril Found (GB), ha contribuito al restauro dei volumi.

Luigi Collarile nato a Udine, ha conseguito la laurea magistrale in Lettere presso l’Università di Padova (1998) e il diploma in organo presso il conservatorio della medesima città (1997).

Trasferitosi in Svizzera, ha ottenuto nel 2001 il Solistendiplom für alte Musik presso la Schola cantorum di Basilea. Ricercatore a contratto presso l’Università di Basilea dal 2003 al 2005, nel 2010 ha conseguito il dottorato di ricerca in musicologia presso l’Università di Friborgo (Svizzera), discutendo la tesi Sacri concerti. Studi sul mottetto a Venezia nel secondo Seicento. Dal 2009 al 2014 ha lavorato in diversi progetti di ricerca finanziati dal Fondo Nazionale Svizzero, tra cui The Sound of Eternity. Investigating the Choir Books of the Ducal Chapel of St Mark’s, Venice, da lui ideato e realizzato in collaborazione con l’Archivio Patriarcale e l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Luigi Collarile dirige attualmente, insieme a Peter Erhart, il progetto Itinera italica. Römische Tagebücher aus dem Kloster Sankt Gallen presso lo Stiftsarchiv di San Gallo.

Dal 2013 insegna Semiologia della musica presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, dopo essere stato visiting professor presso l’Università di Roma II Tor Vergata, l’Haute Ecole de musique di Losanna e l’Università di Basilea. I suoi attuali ambiti di ricerca riguardano l’attività musicale nella Venezia dei dogi, la fenomenologia della musica sacra in epoca moderna, la storia dell’editoria musicale, l’orizzonte sonoro del Grand Tour in Italia. Insieme a David Bryant dirige la collana Musica Veneta pubblicata presso l’editore Brepols (Turnhout). Diversi suoi lavori sono apparsi in importanti riviste scientifiche internazionali. Tra le sue pubblicazioni più recenti va ricordato il volume Ronsard et la mise en musique des Amours (1552-1553) (Paris, Classiques Garnier, 2015), scritto con Daniel Maira. Una monografia sulla musica cerimoniale a San Marco all’epoca della Serenissima è in preparazione.

 

Informazioni aggiuntive

Biglietto: entrata libera fino ad esaurimento posti

Prenotazione: consigliata

Raggiungi l’evento

esempio: 23/07/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.