20 Sep 2023 Hour 17:30
Sale Monumentali | Biblioteca Nazionale Marciana

La nave dei condannati e folli davanti al Palazzo dei Dogi

nave-condannati

Save the date

Enter your e-mail address in order to be notified before the event.

Description

La Biblioteca Nazionale Marciana mercoledì 20 Settembre alle ore 17.30, nelle sue Sale Monumentali, propone la presentazione del volume La nave dei condannati e folli davanti al Palazzo dei Dogi (Linea Edizioni, 2023), autrice Nelli-Elena Vanzan Marchini.

Saluto di Stefano Campagnolo, direttore della Biblioteca Nazionale Marciana

Con l’autrice dialogheranno Luisella Pavan Woolfe, Davide Banzato e Alberto Vitucci

Una strana nave disalberata, ormeggiata davanti al Palazzo dei Dogi, coperta da un telone, si inseriva come una inquietante presenza nella quotidianità con il suo carico di condannati che vi dovevano trascorrere un periodo di addestramento. Priva di vele, doveva soltanto compiere brevi percorsi nei quali i prigionieri imparavano a remare prima del loro imbarco definitivo sulle galere dove scontare la pena. Ma dall'inizio del '700, alla ciurma dei galeotti sani e abili si aggiunsero anche dei folli e dei prigionieri ammalati. Nel corso del secolo i casi aumentarono, imponendo una risposta improvvisata delle istituzioni all'insofferenza della città verso la pazzia. Il rifiuto della devianza e della follia, che in altri Paesi aveva originato il grande internamento, a Venezia creò questo spazio ambiguo carico di antiche suggestioni e documentato nelle piante e nei dipinti dei pittori.

I relatori

Luisella Pavan-Woolfe ha ricoperto i ruoli di ambasciatrice dell’Unione Europea e direttrice della sede italiana del Consiglio d’Europa. Negli anni ‘90, quando seguì per l’esecutivo europeo la riforma psichiatrica in Grecia e i successivi progetti ad essa collegati, contribuendo al processo di rinnovamento legislativo, anche in applicazione dell’insegnamento di Basaglia.

Davide Banzato è stato direttore dei Musei Civici di Vicenza e, dal 1997 al 2018, dei Musei Civici di Padova. Curatore dinumerose esposizioni, fra queste si ricordano La Quadreria Emo Capodilista, Donatello e il suo tempo, Mantegna e Padova, Guariento. Ha dedicato oltre un centinaio di pubblicazioni all'arte veneta dal Trecento al Settecento, alla pittura fiamminga e olandese, alla scultura in bronzo del Rinascimento.

Alberto Vitucci, giornalista de La "Nuova Venezia". "La Stampa" "L'Espresso", ha collaborato con reti televisive nazionali ed estere per trasmissioni su Venezia e la sua laguna. Conoscitore della storia dei regatanti e della dimensione anfibia di Venezia. Vincitore del premio Saint Vincent nel 1999 per le sue inchieste sul MOSE e del premio Bassani nel 2012 per i suoi servizi sulla salvaguardia della città.

Nelli-Elena Vanzan Marchini, specializzata in archivistica e paleografia, è stata docente nelle Università di Vercelli e Padova. Autrice di numerosi volumi e saggi sulla storia di Venezia e della sanità della Serenissima, presiede il Centro Italiano di Storia Sanitaria e Ospedaliera del Veneto e dirige la collana di fonti per la Storia della Sanità della regione.

La conferenza sarà trasmessa sul canale YouTube della Biblioteca, con possibilità di interagire tramite chat, al link: https://www.youtube.com/channel/UCesk4_I8FuO08GpqmnYJINg

Iniziativa in collaborazione con la Biblioteca del Museo Correr.

Non è prevista prenotazione. Ingresso libero consentito fino al raggiungimento massimo dei posti disponibili.

Accesso da Piazzetta San Marco 13/a, Venezia.

Prezzo
Free

Reach the event

E.g., 16/07/2024
Booking.com

Sponsorizzato da

Please wait...

Show dates details

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.