From 22 Jan 2021 to 29 Jan 2021
Fondazione Querini Stampalia

C'era una volta la peste

peste_venezia_querini

Save the date

Enter your e-mail address in order to be notified before the event.

Description

C'era una volta la peste

22 e 29 gennaio 2021 appuntamento sui canali social FB, TW, IG

Torna C'era una volta la peste, un'anticipazione in digitale di quanto potrete vedere nella mostra documentaria C'era una volta la peste. Venezia e le misure di contenimento del morbo tra '500 e '600 a cura di Angela Munari, negli spazi della Biblioteca della Querini Stampalia.

Due nuove video pillole. Appuntamento domani venerdì 22 e venerdì 29 gennaio 2021 con Scacco al vaiolo e Ritorno al futuro. Un racconto a più voci sulle vicende storiche che hanno portato all'inoculazione del vaiolo e alla scoperta del vaccino.

Specchiarsi in questa grande storia, che non è poi così lontana, conduce a un confronto ricco di rimandi e suggestioni e rafforza il senso di comunità nelle incognite che oggi siamo chiamati ad affrontare.

Sono video di pochi minuti, proposti sui nostri canali social per #QuerinINRETE e realizzati per farvi conoscere da vicino i documenti d'archivio e le opere d'arte delle collezioni.

Per rivedere su YouTube le video pillole già proposte:

Il soffio mortale

Il medico della peste

Preghiere di pietra

Tra sacro e profano

Attraverso volumi antichi e stampe, mappe e dipinti, ripercorriamo la storia delle grandi pestilenze del passato, le rotte di propagazione del morbo, le ipotesi sull’origine e sulla trasmissione della malattia, tra medicina e astrologia, paura e superstizione. Porremo l'attenzione sull’organizzazione sanitaria della Serenissima, sulle espressioni religiose e le feste veneziane.

Il ciclo è un'anticipazione in digitale di quanto potrete vedere, appena riapriremo, nella mostra documentaria C'era una volta la peste. Venezia e le misure di contenimento del morbo tra '500 e '600 a cura di Angela Munari, negli spazi della Biblioteca della Querini Stampalia.

Senza un vaccino, quando l'idea stessa di vaccino era ancora lontana; senza disporre di terapie specifiche, non diversamente da quanto accade oggi per il Covid 19, la Repubblica di Venezia, con la concretezza di una società mercantile, si affida alle sole misure che paiono efficaci: disinfezione e quarantena preventive, distanziamento, isolamento.

Accanto a un'organizzazione articolata capace di reggere il più a lungo possibile nelle situazioni più critiche, anche la devozione popolare è una risorsa, che mobilita energie spirituali ed economiche con la costruzione, per voto, delle chiese del Redentore e della Madonna della Salute.

Attraverso volumi antichi e stampe, mappe e dipinti, ripercorreremo la storia delle grandi pestilenze del passato, le rotte di propagazione del morbo, le ipotesi sull’origine e sulla trasmissione della malattia, tra medicina e astrologia, paura e superstizione. Porremo l'attenzione sull’organizzazione sanitaria della Serenissima, sulle espressioni religiose e le feste veneziane.

Prezzo
Free

Reach the event

E.g., 07/12/2021
Booking.com

Sponsorizzato da

Please wait...

Show dates details

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.