20/05/2016 Ora 21:00
Centro Culturale Candiani

ARUSPIKA Nubiran, il pianeta dell'amore

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

ARUSPIKA Nubiran,il pianeta dell'amore

Maria Ghelfi voce

Marco Zoccarato chitarra solista

Lallo Orlandi chitarra ritmica

Davide Gerardi basso

Nicola Catino batteria

Nubiran, il pianeta dell’amore, secondo album di inediti della band veneziana Aruspika, esce in questi giorni fresco di stampa, a quattro anni dall’ultimo lavoro Non Sono Io (2012). La band Aruspika nasce nel 2008 dalla passione per il blues delle origini di Marco Zoccarato e Maria Ghelfi, duo acustico di chitarra e voce, e da subito incontra nell’esperienza live la collaborazione di diversi musicisti.

Le novità rispetto alla prima esperienza sono davvero tante, a partire dalla formazione della band che dal duo è passata in pianta stabile al quintetto e vede aggiungersi a Maria Ghelfi (voce) e Marco Zoccarato (chitarra elettrica) Lallo Orlandi alla chitarra acustica, Davide Gerardi al basso e Nicola Catino alla batteria. Il suono della band più ricco e definito ha permesso di esplorare generi musicali che da sempre rappresentano i riferimenti compositivi di Marco Zoccarato, l’autore di quasi tutte le tracce, il blues, il rock'n’roll, la canzone d’autore.

L’album è una sorta di viaggio in un luogo immaginario, un pianeta dove in ogni regione è racchiusa una storia legata all’amore e a tutte le sue possibili sfaccettature. Nubiran è il pianeta dell’amore e, anche se probabilmente non è possibile vederlo nemmeno con il più potente telescopio o trovarlo sulla più dettagliata mappa stellare, è il luogo dove l’amore regna incontrastato.

Nubiran è un luogo fantastico in cui poter andare perché è bello stare là, bello come quando si è innamorati o si è con la testa tra le nuvole, quando ci si dimentica di tutti i problemi che ci arrivano dall’esterno e per un po’ si è se stessi, senza fingere. Nubiran è un disco che ha un suono vintage, caldo, sembra quasi un vinile, è sicuramente un album da ascoltare ad alto volume! L’amichevole partecipazione di cinque importanti musicisti ha contribuito ad arricchire e definire la trama sonora e timbrica dei brani e ha valorizzato la qualità dell’intero progetto.


 

Informazioni aggiuntive

Biglietto: entrata libera fino ad esaurimento posti

Prenotazione: consigliata

Raggiungi l’evento

esempio: 17/11/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.