16/11/2018 Ora 17:00
Ateneo Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

“RICORDANDO GIAN FRANCO BOTTAZZO…”

Ateneo Veneto

bottazzo

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

“RICORDANDO GIAN FRANCO BOTTAZZO…”

Saluto di Gianpaolo Scarante, Presidente dell'Ateneo Veneto

Introducono:

Mario Plebani, Presidente della School of Medicine, Università di Padova

Giovanni Leoni, Presidente Ordine dei Medici di Venezia

Giuseppe Dal Ben, Direttore Generale ALS 3 “Serenissima”

Relatori:

Corrado Betterle, Professore di Immunologia Clinica, Università di Padova

Emanuele Bosi, Professore di Diabetologia, Università S. Raffaele di Milano

Marcello Lotti, Professore di Medicina del Lavoro, Università di Padova

 

Coordina Lucio Santoro, Ateneo Veneto

E' passato poco più di un anno dalla scomparsa, il 15 settembre 2017, del professor Gian Franco Bottazzo, lo scienziato veneziano di fama internazionale riconosciuto come un luminare nel campo della diabetologia. Una carriera straordinaria, svolta per la maggior parte all’estero, che ha portato il professor Bottazzo ad essere insignito di numerosissimi premi nazionali e internazionali nell’ambito della ricerca sul diabete.

Amici, colleghi e allievi si sono dati appuntamento all'Ateneo Veneto per ricordare e far conoscere al pubblico la figura e l'opera del professore.

Gian Franco Bottazzo era nato a Venezia nel 1946 e dopo la laurea in medicina a Padova si era specializzato in Immunologia e Endocrinologia. Da specializzando in Endocrinologia si è trasferito a Londra presso il Middlesex Hospital di Londra dove ha lavorato come ricercatore nel campo dell’autoimmunità endocrina fino al 1991.

Specializzato in Allergologia e Immunologia Clinica all’Università di Firenze nel 1974, si è distinto per la scoperta degli anticorpi anti-isola pancreatica (ICA), i marcatori sierologici che sono in grado di predire la comparsa del diabete di tipo 1 nei soggetti asintomatici.

Un altro importante campo di ricerca del professor Bottazzo è stato quello sulla malattia di Addison e sulle poliendocrinopatie autoimmuni. Per tali studi, tra i vari riconoscimenti Internazionali ricevuti, nel 1985 gli è stato conferito il premio Nobel Arabo per la Medicina istituito in memoria di Re Feisal.

Nel 1991 ha assunto la Direzione del Dipartimento di Immunologia al London Hospital Medical College di Londra, cattedra che ha tenuto fino al 1998. Rientrato in Italia è stato nominato Direttore Scientifico del Bambin Gesù di Roma dove ha continuato le sue ricerche sull’autoimmunità endocrina.

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 25/03/2019
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.