18/01/2019 Ora 17:30
Libreria La Bottega di Manuzio

La prima zona industriale di Mestre: il caso Paolini Villani & C

Libreria La bottega di Manuzio

paolini_villani

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

LA PRIMA ZONA INDUSTRIALE DI MESTRE: IL CASO PAOLINI VILLANI & C

Per il ciclo di incontri culturali partito lo scorso novembre, la libreria La bottega di Manuzio inaugura il 2019 ospitando “La prima zona industriale di Mestre: il caso Paolini Villani & C”.

Massimo Orlandini parlerà del suo libro ““Paolini Villani, La Compagnia veneziana delle Indie. Cento anni di lavorazione delle droghe, delle spezie e dei coloniali tra Venezia, Mestre e Porto Marghera” (Il Poligrafo, 2017) dialogando con Alvise Zoppolato, ultimo rappresentante della società costituita a Venezia nel 1892 e chiusa nel 1992.

L’evento è in programma venerdì 18 gennaio, dalle ore 17.30, presso la libreria in via Gerlin 5 a Mestre.

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili (massimo 20). Informazioni info@labottegadimanuzio.com.

Il libro percorre i cento anni di storia di un’impresa, la Paolini Villani & C. – produttrice di droghe, spezie, coloniali ed insetticidi – che può considerarsi un esempio significativo di una grande zona industriale. Nata a Venezia nel 1892, l’impresa si trasferisce nel 1913 a Mestre; dopo la guerra, nel 1953 si insedia definitivamente a Porto Marghera divenendo una fabbrica all’avanguardia, dotata di un grande reparto dedicato alla lavorazione e al confezionamento del Thè Lipton, di cui fu concessionaria in Italia fino al 1978. Tra i marchi registrati: “Droga Combinata Paolini”, “Lievito Paolini”, insetticida “Sterminio”, “Budino dei Dogi”, “Fast” e la famosa “Ovocrema”.

Massimo Orlandini, nato a Mestre, opera da oltre trent’anni nel mondo della comunicazione e della pubblicità industriale per conto di grandi case editrici, occupandosi anche di manifestazioni fieristiche e di web. In molti anni di ricerca ha dato vita a una collezione di diverse migliaia di pezzi, unica nel suo genere, riguardante la storia di Mestre, Porto Marghera e la terraferma veneziana, in particolare di “editoria grigia”, con speciale attenzione a quella aziendale e alla pubblicità. Ultimamente si sono aggiunti anche molti oggetti di ditte e di fabbriche venete, soprattutto elementi di packaging e marketing del secolo scorso.

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 25/06/2019
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.