27/10/2021 Ora 20:45
Piazza Donatori di sangue

Parole di carta

I fantasmi del fascismo. Le metamorfosi degli intellettuali italiani nel dopoguerra

parole-di-carta

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Continua la rassegna Parole di carta organizzata e curata da quarantaduelinee|circolazione culturale aps con Officina 31021 e il patrocinio del Comune di Mogliano Veneto.
Il secondo appuntamento è con Simon Levis Sullam che presenta il libro I fantasmi del fascismo. Le metamorfosi degli intellettuali italiani nel dopoguerra (Feltrinelli, 2021), all’interno del quale parla di quattro grandi intellettuali, noti antifascisti, e delle loro metamorfosi avvenute nel dopoguerra.

Questa storia ha quattro protagonisti: lo storico Federico Chabod, il giurista Piero Calamandrei, il critico letterario Luigi Russo e lo scrittore Alberto Moravia. Quattro grandi intellettuali che, noti antifascisti nel dopoguerra, mantennero durante il fascismo un atteggiamento perlopiù di cautela e inazione politica, talora con cedimenti rispetto alla collaborazione al regime.

Nell'immediato dopoguerra essi tesero invece a ridefinire e riscrivere il proprio precedente percorso rappresentandolo sempre coerentemente improntato all'antifascismo. Se l'intellettuale viene solitamente immaginato come anticonformista e critico del potere, in realtà tende spesso ad adeguarsi alla maggioranza e a esprimerne gli orientamenti. Contano i condizionamenti politici e istituzionali, per esempio del sistema universitario, o delle istituzioni culturali in cui operano; conta l'esigenza di affermarsi sul piano culturale o artistico. Conta, in ogni tempo, anche la tendenza dell'intellettuale a dar voce e interpretare i sentimenti della maggioranza e talora cedere al potere. L'autoassoluzione degli intellettuali italiani rispetto alla propria implicazione con il fascismo ha tuttavia contribuito a deresponsabilizzare e scagionare l'intera società italiana rispetto alle proprie responsabilità nei confronti della dittatura.

Simon Levis Sullam (Venezia, 1974) insegna Storia contemporanea all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Si è formato e ha svolto attività di ricerca in Italia, negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Ha insegnato a Siena, Berkeley e Oxford. È autore tra l’altro dei volumi Una comunità immaginata. Gli ebrei a Venezia 1900-1938 (Unicopli, 2001), L’archivio antiebraico. Il linguaggio dell’antisemitismo moderno (Laterza, 2008), L’apostolo a brandelli. L’eredità di Mazzini tra Risorgimento e fascismo (Laterza, 2010).

mercoledì 27 ottobre, ore 20.45

Simon Levis Sullam, I fantasmi del fascismo. Le metamorfosi degli intellettuali italiani nel dopoguerra, Feltrinelli, 2021
dialoga con l'autore
Alessandro Cinquegrani

Sala centro sociale
Piazza Donatori di Sangue
Mogliano Veneto

L’incontro si svolgerà nel rispetto delle regole di prevenzione anti-Covid
L’ingresso è gratuito ma in ottemperanza alle attuali disposizioni governative (dgc.gov.it) i posti sono limitati fino ad esaurimento.
La prenotazione è obbligatoria inviando una mail all'indirizzo posta42linee@gmail.com.
L’accesso è consentito solo previa esibizione della certificazione verde e di un documento di identità.
La certificazione non è richiesta per i soggetti esentati con idonea certificazione medica.

quarantaduelinee|circolazione culturale aps
www.42linee.com
facebook.com/42lineecircolazione
Youtube: 42linee

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 29/11/2021
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.