08/02/2017 Ora 17:00
Casa di Carlo Goldoni

"Le origini del teatro moderno" di Franco Perrelli

Biblioteca Teatrale

casagoldoni_originiteatro

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

In collaborazione con Università Ca’ Foscari di Venezia e Fondazione Giorgio Cini

presentazione del volume
"Le origini del teatro moderno. Da Jarry a Brecht", di Franco Perrelli, Laterza, 2016.
Presenta Maria Ida Biggi

Il periodo a cavallo tra Otto e Novecento è stato uno dei più vivaci e tempestosi nella storia di tutte le arti, caratterizzato da un continuo avvicendarsi di posizioni di tenace attaccamento al passato e rifiuto della tradizione, di sperimentazione e realizzazione di prodotti volutamente commerciali, di scandalo e moralità. Anche e forse soprattutto il teatro fu al centro di scontri estremamente vivaci che videro alternarsi i conservatori agli sperimentatori, i benpensanti ai provocatori, ma che evidenziarono soprattutto l’esigenza da un lato di difendere un prodotto commerciale legato a una solida consuetudine e dall’altro la necessità di rinnovare le scene europee con lavori totalmente nuovi, volti a dare nuova linfa all’arte drammatica.
I primi decenni del Novecento rappresentano quindi per la storia del teatro un'epoca rivoluzionaria ed eccessiva, che può vantare tra i suoi protagonisti figure come Jarry, Strindberg, Craig, Appia, Stanislavskij, Marinetti, Mejerchol'd, Brecht e Artaud, per citarne solo alcuni.
Questo nuovo interessante saggio di Franco Perrelli ricostruisce le teorie drammaturgiche elaborate in quegli anni, ne rievoca in dettaglio gli spettacoli più importanti e soprattutto mette in evidenza lo strettissimo legame tra regia e scenografia, un aspetto che apre inoltre una visione analitica di molti tratti del teatro contemporaneo.

Franco Perrelli è professore ordinario di Discipline dello Spettacolo presso il DAMS dell’Università di Torino e dirige la Scuola di Dottorato in Discipline Artistiche, Musicali e dello Spettacolo. Specialista del teatro scandinavo e contemporaneo ha curato le prime edizioni italiane degli epistolari di Henrik Ibsen e August Strindberg nonché degli scritti teatrali strindberghiani. Ha tenuto lezioni, seminari e conferenze a Parigi, Copenaghen, Stoccolma, Oslo, Rejkyavik, Mexico City e Shanghai.

Maria Ida Biggi è docente presso l'Università Ca' Foscari di Venezia dove tiene molteplici corsi legati alla scenografia ma anche alla storia del teatro. É direttore del Centro Studi per la Ricerca Documentale sul Teatro e il Melodramma Europeo della Fondazione Giorgio Cini, istituto che, sotto la sua guida, sostiene la ricerca e la divulgazione del proprio ambito scientifico attraverso diverse iniziative: da un lato la conservazione e promozione dei propri archivi documentali, lo sviluppo di un ricco archivio iconografico tematico e l’organizzazione di seminari e convegni di importanza internazionale, in collaborazione con enti culturali italiani ed esteri.

Prezzo
Free
Informazioni aggiuntive

Ingresso gratuito su prenotazione fino ad esaurimento dei posti.

Per prenotazioni:
- tel: 0412759325
- email: segreteria.casagoldoni@fmcvenezia.it

Raggiungi l’evento

esempio: 01/10/2020
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.