Dal 17/11/2021 al 09/12/2021
Ateneo Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Le Biennali degli anni Ottanta: la definizione di un sistema

biennale-ateneo

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

IL CONTEMPORANEO A VENEZIA NELLA SECONDA META’ DEL ‘900 ARTISTI, ISTITUZIONI E MERCANTI

Mercoledì 17 Novembre – Aula Magna, ore 17.30

Le Biennali degli anni Ottanta: la definizione di un sistema

Relatrice: Cristina Beltrami

Nella foto di Paolo Mussat Sartor: Enzo Cucchi e Nicola De Maria con 
Emilio Mazzoli alla Biennale del 1980. Courtesy Galleria Mazzoli, Modena

Il Corso di Storia dell’Arte, organizzato dall’Associazione Amici dei Musei e Monumenti Veneziani e dall’Ateneo Veneto prosegue nell’indagine dei movimenti dell’Arte contemporanea a Venezia nella seconda metà del Novecento.

Un periodo ancora in parte insondato dell’evoluzione storico-artistico nella Città lagunare, di cui sono stati invitati a parlare critici e artisti che ne sono stati testimoni diretti, e studiosi che ne hanno seguito gli esiti più recenti.

La lezione di mercoledì 17 novembre 2021 è incentrata sulle Biennali veneziane degli anni Ottanta del secolo scorso: un decennio che ha visto l’esaurirsi di alcune meteore e il consacrarsi di artisti che hanno fatto la storia del panorama internazionale. Soprattutto sono questi gli anni in cui si inizia a fissare un sistema per l’arte contemporanea che risulta valido ancora oggi.

A parlarcene sarà Cristina Beltrami, storica dell’arte e curatrice free-lance. Dopo un dottorato all’Università di Ca’ Foscari sul Patrimonio scultoreo italiano dell’Ottocento e Novecento in Uruguay, una tesi di Specializzazione sul Cimitero Monumentale di Venezia presso l’Università degli Studi di Udine e un secondo dottorato sulla Scultura alla Biennale di Venezia. 1895-1914 (in corso di pubblicazione) ha ampliato i suoi interessi anche alle arti decorative e al design, con particolare attenzione al vetro.

Attenta agli scambi tra Italia e Francia, ha pubblicato l’edizione critica di un diario dello scultore Antoine Bourdelle, è stata co-curatrice con Jean-Luc Olivié di Maurice Marinot. Il Vetro (Le Stanze del Vetro, Fondazione G. Cini, 2019) e co-curatrice con Giordana Naccari della mostra L’Arca di vetro. la collezione di animali di Pierre Rosenberg (Stanze del vetro, 1 marzo – 1 novembre 2021).

Ha lavorato presso l’Archivio del Novecento del museo Mart di Trento e Rovereto collaborando alla mostra monografica sull’artista futurista Luigi Russolo (Rovereto-Londra, 2006) e ha tenuto corsi in numerose università tra le quali, la Luiss di Roma, la Warwick University, lo Shanghai Polytechnic, l’Università degli Studi di Bergamo, di Venezia (Ca’ Foscari) e di Verona.

Ha recentemente collaborato alla mostra Painting is Back. Anni Ottanta, la pittura in Italia curata da Luca Massimo Barbero alle Gallerie d’Italia (Milano, giugno-ottobre 2021).

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti. Necessario Green Pass

PROSSIME LEZIONI DEL CORSO

Mercoledì 24 NOVEMBRE 2021

La Fotografia a Venezia

Relatori: Živa Kraus, Silvio Fuso

Giovedì 9 DICEMBRE 2021

Materia ed immagine nella pittura tra Otto e Novecento

Relatore: Giovanni Soccol

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 29/11/2021
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

  • 09/12/2021 Ora 17:30

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.