17/04/2024 Ora 18:00
Ateneo Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

L’Africa a Venezia: guida alla presenza africana in città

africa

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

L’Africa a Venezia: guida alla presenza africana in città
Mercoledì 17 Aprile 2024 18:00 - Sala Lettura

Programma accademico

Presentazione del libro
Venezia africana. Arte, Cultura, Persone

di Paul Kaplan e Shaul Bassi (Venezia, wetlands 2024)
Prefazione di Igiaba Scego, postfazione di Maaza Mengiste

Relatori:
Shaul Bassi, co-autore di Venezia africana
Luca Cosentino, wetlands editore
Lidija Kostic Khachatourian, AKKA Project, Venezia
Osaru Obaseki, artista nigeriana in residenza

Venezia Africana è la prima guida che racconta la presenza africana nella città di ieri e di oggi. Dieci itinerari mettono in luce le immagini degli Africani nell’arte veneziana dal Medioevo a oggi, gli echi dell’Otello di Shakespeare, la dolorosa eredità della schiavitù e del colonialismo italiano, nonché il contributo degli artisti africani e afrodiscendenti alla Biennale
di Venezia. Una ventina di saggi, poesie e riflessioni arricchiscono le narrazioni sul passato e il presente africano di Venezia. Dai dipinti e sculture antiche alle installazioni contemporanee, dalle testimonianze del Rinascimento alle voci postcoloniali, Venezia Africana racconta la città come non l’avete mai vista.

Paul Kaplan è professore di Storia dell’arte al Purchase College, SUNY. Autore di The Rise of the Black Magus in Western Art (1985) e uno dei principali collaboratori della serie The Image of the Black in Western Art della Harvard University Press (2010-2012), è stato Project Scholar per Speak of Me as I Am di Fred Wilson, un’installazione del Padiglione americano
della Biennale di Venezia del 2003.
Shaul Bassi è professore di letteratura inglese all’Università Ca’ Foscari Venezia. Le sue pubblicazioni includono Shakespeare in Venice. Luoghi, personaggi e incanti di una città che va in scena (con Alberto Toso Fei, 2007), Turbo Road. Il Kenya, i suoi scrittori, un bambino (2023) e Venezia e l’Antropocene (co-curatela, wetlands 2022). È cofondatore del festival letterario internazionale “Incroci di civiltà”.

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 24/06/2024
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.