23/01/2017 Ora 17:00
Biblioteca Nazionale Marciana

Giusti tra le nazioni

Incontro in occasione del Giorno della Memoria 2017

marciana_giornomemoria

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

In occasione delle manifestazioni cittadine in occasione del Giorno della Memoria 2017, la Biblioteca Nazionale Marciana, con la Comunità Ebraica e il Patriarcato di Venezia, organizza per lunedì 23 gennaio 2017 alle ore 17 nella sua sede monumentale (Libreria Sansoviniana, Piazzetta San Marco 13/a) un incontro dedicato ai “Giusti tra le nazioni”.

Dopo il saluto di Maurizio Messina, direttore della Biblioteca Nazionale Marciana, di Paolo Navarro Dina, consigliere della Comunità Ebraica, e di Luciana Colle, vicesindaco del Comune di Venezia, seguiranno interventi di: Andrea Tagliapietra, filosofo (Università Vita-Salute San Raffaele, Milano) e Don Diego Sartorelli (direttore dell'Archivio storico del Patriarcato di Venezia).

Nel corso dell’incontro saranno presentati due libri relativi all’argomento: "Due giusti ritrovati. di Vincenzo Barale e Vittorio Cavasin. Una ricerca rivolese", di Carlo Zorzi e Mario Jona (Ed. Neos Storia) e "Ti racconto la mia storia. Istituto Canal al Pianto" (1942-1951), di Barbara Gervasuti (Supernova). Saranno presenti gli autori Carlo Zorzi e Barbara Gervasuti. Coordinerà la giornalista Mitia Chiarin.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il termine “Giusti tra le nazioni” è stato utilizzato per indicare i non-ebrei che hanno agito in modo eroico a rischio della propria vita e senza interesse personale per salvare la vita anche di un solo ebreo dal genocidio nazista della Shoah.

L’incontro vuole affrontare questo tema sia dal punto di vista filosofico che religioso, ricordando anche le vicende di due Giusti come il mestrino Don Vittorio Cavasin, sacerdote salesiano che in Piemonte diede protezione a bambini ebrei durante la persecuzione nazifascista e Suor Paola, al secolo Emilia Taroli, che nel suo convento vicino alla chiesa di Santa Giustina, a Venezia (Canal al Pianto) accolse due bambine, Tina e Giuseppina Dina, cambiando loro il cognome in Donà per sottrarle alla deportazione.

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 03/12/2020
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.