04/02/2017 Ora 18:30
Isolab

ERGO SUM

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

ERGO SUM
un progetto di | a project by Valerio Polici

La subcultura dei graffiti raccontata da un writer diventato fotografo

"Il tratto dominante dell'ethos spettacolar- metropolitano è la perdita dell'esperienza. Nell'eccitazione febbrile per la produzione industriale di personalità in scatola, di identità usa e getta, gli uomini diventano spettatori del mondo, nell'eterna domenica della propria esistenza." (Teoria del Bloom - Tiqqun 2012)

Soffocati in un oceano di immagini e promesse, nelle grandi città gli uomini sperimentano pienamente la propria condizione di sostituibilità.

La subcultura dei graffiti, si è inserita in questo contesto, offrendo un riscatto dall'anonimato e una fuga in una dimensione parallela dove finalmente essere speciali. Incursioni, scalate, buio, adrenalina, non luoghi: i writers si trasformano in moderni cavalieri erranti autocondannati ad un eterno vagare.

Un' odissea mentale tra gli spazi intestinali della metropoli alla ricerca di quell'avventura che non giungerà mai perché tutti gli scenari possibili sono già stati disegnati.

Questo è il valzer della clandestinità esistenziale.


Valerio Polici
Nato a Roma nel 1984, intraprende inizialmente un percorso di studi in marketing e pubblicità tra Roma e Lisbona. Incuriosito dalla fotografia, senza nessuna conoscenza inizia ad utilizzare questo mezzo per documentare le nottate con i suoi amici writers.

Inizia quindi un percorso da autodidatta per poi frequentare vari corsi di specializzazione tra Roma, Padova, Parigi, Riga. Lentamente la fotografia prende sempre più spazio fino a diventare il ponte per abbandonare i graffiti e trasformarsi in una professione. Inizia a collaborare con le maggiori testate nazionali ed internazionali, le sue foto vengono esposte tra Italia, Germania, Turchia e Portogallo, arriva finalista al Burn Grant di New York nel 2014. Continua il suo progetto sui writers, seguendoli per cinque anni tra Europa e Argentina. Nel 2015 lavora a Varsavia con Rafal Milach e Ania Nalecka alla realizzazione del suo primo libro, che sarà lanciato ufficialmente nel 2016 al Paris Photo. Nel 2015 viene selezionato a Napoli, per il laboratorio irregolare di Antonio Biasiucci, dove per due anni attraverso un metodo di indagine teatrale, si svilupperà un progetto fotografico

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 22/06/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.