14/12/2016 Ora 17:30
Ateneo Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

Il Canto delle Balene | Giovanna Pastega

Storie di violenza domestica nell'Italia di oggi

ateneo-veneto-testata

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Presenzieranno come relatrici:

  • Francesca Brandes | scrittrice e critica d'arte 
  • Giuliana Grando | psicoanalista e psicoterapeuta, docente dell’Istituto Freudiano per la Clinica la Terapia e la Scienza di Milano, già Supervisora del Centro antiviolenza del Comune di Venezia, responsabile del Centro Associato ABA di Venezia
  • Annalisa Vegna | Consigliera di Parità della Città Metropolitana di Venezia

Letture e commenti dell'autrice Giovanna Pastega

Un libro di racconti sulla violenza domestica, una raccolta di storie vere tratte da un’inchiesta giornalistica realizzata nel nostro paese.


Seppure filtrate letterariamente le storie raccolte da Giovanna Pastega, scrittrice e giornalista, ne “Il Canto delle Balene” indagano senza sconti con lucida precisione la complessità del percorso psicologico interiore vissuto da quattro donne, la cui vita è stata stravolta dalla violenza fisica e psicologica vissuta in famiglia a causa di un marito o di compagno violento.


4 donne allo specchio, 4 generazioni diverse, si confrontano raccontando la loro storia e lo fanno in un momento nodale della loro esistenza, decidendo di “scarnificare” la loro anima, di gettare il peso del silenzio che le ha chiuse in una sorta di prigione. Ne escono 4 storie di violenza, 4 storie di solitudine, 4 storie di speranza.


Ogni racconto offre uno spaccato interiore che giustappone pensieri, azioni, sensazioni, paure, desideri nascosti in una sorta di diario scadenzato cronologicamente.
Ogni racconto si coagula intorno alla figura ‘silente’ di un uomo, causa ed effetto di un modo di intendere la vita distorto e violento, che ha portato la protagonista a chiudersi in un labirinto di paure, sopraffazioni e solitudine.


Ma la paura può essere battuta, la solitudine vinta, la violenza interrotta.


L’inizio di questo difficile cammino è lo specchio, la conoscenza di sé, della proprie paure, dei propri limiti, della propria forza, della propria voglia di vivere nonostante tutto...
L’inizio di una nuova vita comincia da una voce, da un canto prima disperato, poi progressivamente attraversato da un desiderio profondo di salvezza... E’ il canto delle balene, un suono impercettibile, simile quasi ad un lamento, ad un canto disperato, emesso nelle profondità del mare ad una frequenza così bassa da essere da pochi udito, che diventa progressivamente un suono così forte da attraversare gli oceani e il tempo.


Così, come le balene attraversano le profondità marine nelle loro migrazioni tra mille insidie e pericoli accompagnate dal loro canto, queste donne inizieranno il loro cammino verso la rigenerazione del sé raccontando la loro storia: il loro canto sarà il filo rosso di questo lungo viaggio.

Ecco dunque la storia di Ellen, una giovane donna picchiata dal marito che riesce a scappare dalla sua “prigione” psicologica oltre che fisica (il marito spesso la rinchiude in casa per gelosia) quando scopre di aspettare un bambino.


Ecco la storia di Doroty una donna matura che racconta il suo tormentato rapporto matrimoniale attraversato e minato dalla dipendenza dall’alcool del marito che l’ha portata ad annullarsi e a non uscire più di casa.
Ecco la storia di Catherine, una donna in carriera che alla soglia della quarantina perde il lavoro e il suo bambino durante la gravidanza e poi finisce compressa in un meccanismo di svalutazione psicologica che sembra senza vie d’uscita.


Ecco la storia di Lory che dopo 38 anni di matrimonio decide di denunciare il marito per averla ripetutamente picchiata e mandata all’ospedale ma soprattutto per affrancarsi dallo spietato meccanismo carnefice-vittima in cui è rimasta incastrata per tutta la vita, dominata dai sensi di colpa e dalla impossibilità psicologica ad affrancarsi dalla figura dominante e annichilente del marito.


Il libro di racconti “Il canto delle balene” trae spunto dall’omonima opera teatrale scritta da Giovanna Pastega nel 2012.

Prezzo
Free
Informazioni aggiuntive

Sala Tommaseo

Raggiungi l’evento

esempio: 21/11/2018

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.