Dal 02/12/2022 al 07/12/2022
Biblioteca di Marghera

Bene è Essere

Relazioni – Leggere per Raccontarsi

bene-essere

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Rassegna Bene è Essere

Sezione “Relazioni – Leggere per Raccontarsi

Venerdì 2 dicembre ore 17.30 – Biblioteca di Marghera

La forza dello storytelling di Matteo Caccia

Mercoledì 7 dicembre ore 17.30 – Biblioteca Vez di Mestre

Lo sceneggiatore e scrittore Enrico Vanzina racconta il mito di Venezia tra noir e storia

BIBLIOTECHE VENEZIA: MATTEO CACCIA E ENRICO VANZINA OSPITI DELLA RASSEGNA “BENE È ESSERE”

Prosegue nel segno del potere delle storie la rassegna “Bene è Essere”, il ciclo di 12 incontri organizzato dalla Rete Biblioteche Venezia con il contributo dei fondi strutturali europei PON Metro, e curata in collaborazione con l’Associazione Futuro delle Idee di Mestre.

Per la sezione dedicata ai gruppi lettura “Relazioni - Leggere per raccontarsi”, la Biblioteca di Marghera ospita venerdì 2 dicembre (ore 17.30) l’autore e storyteller Matteo Caccia: instancabile osservatore dell'animo umano, racconterà, in dialogo con Andrea Giovannetti, come da anni raccolga storie di vita delle persone dando voce al desiderio dell'essere umano di essere compreso, alla radio, dal vivo, per iscritto, a voce.

Mercoledì 7 dicembre (ore 17.30) alla Biblioteca Vez di Mestre un ospite d’eccezione, lo scrittore e sceneggiatore Enrico Vanzina, che racconterà il mito di Venezia tra noir e storia. In dialogo con Marilisa Capuano, introdurrà il suo ultimo libro Il cadavere del Canal Grande (HarperCollins Italia, 2022).

MATTEO CACCIA

“Lavoro con la voce da 20 anni – spiega -. Mi piace indagarla: la voce è corpo, è come se riuscisse a materializzarsi, non ha uguali, neppure il video ha lo stesso effetto”.

Autore e conduttore per la radio (tra gli ultimi progetti “Storie di rinascita” su Radio24), voce per Audible con la serie di podcast “La Piena”, Caccia è convinto che in una società sempre più sorda ai problemi e alla sfera umana, il potere della parola diventi benefico, curativo. E il racconto che scegliamo di condividere “ha sempre un potere enorme: stimola il pensiero e la curiosità, porta in sé la forza del cambiamento”. I suoi podcast sono seguitissimi, lo storytelling, per lui, significa entrare in vite altrui per comprendere, emozionare, condividere.

Novarese, 47 anni, diploma all’Accademia dei Filodrammatici di Milano che lo porta a collaborare come attore in alcune produzioni di Antonio Latella, Caccia ama misurarsi anche con la scrittura dei testi. Ha pubblicato 4 libri: “Amnèsia” e “Il nostro fuoco è l’unica luce” per Mondadori, “Il silenzio coprì le sue tracce” per Baldini+Castoldi, e l’ultimo “Voci che sono la mia. Come le storie ci cambiano la vita” (Il Saggiatore).

ENRICO VANZINA

Dopo avere raccontato Roma e Milano, chiude la sua trilogia noir dedicata alle città italiane con Il cadavere del Canal Grande (HarperCollins Italia, 2022), un romanzo ambientato in una Venezia settecentesca tra canali e atmosfere brumose e inquiete, con sullo sfondo gli affreschi di Giambattista Tiepolo e le incursioni di Giacomo Casanova. Giocando con questi e altri miti del Settecento, contaminando I tre moschettieri con Le relazioni pericolose, La locandiera di Goldoni con Kill Bill di Tarantino, Il cadavere del Canal Grande è un romanzo storico sorprendente, con un meccanismo giallo perfetto, personaggi indimenticabili a partire dalla protagonista femminile, colpi di scena che lasciano a bocca aperta, tra avventure, delitti e donne sensuali.

Un talento eclettico, un’immaginazione fervida e una scrittura avvincente fanno dei libri di Enrico Vanzina una sorpresa che ogni volta si rinnova. Suo padre, Steno, era un regista, così come suo fratello Carlo. Lui, invece, fa lo sceneggiatore. Ha scritto circa cento film, alcuni famosissimi. Ha vinto il Nastro d’argento, la Grolla d’oro, il Premio De Sica e il Premio Flaiano. Ma il cinema e la tv non sono la sua unica occupazione. Ha collaborato con il Corriere della Sera e scrive ogni settimana su Il Messaggero. Ha pubblicato diversi libri, tra cui Il gigante sfregiato (Newton Compton, 2013), suo primo romanzo giallo, Le finte bionde, Una famiglia italiana (Mondadori), Colazione da Bulgari (Salerno Editrice), La sera a Roma (Mondadori 2018), Mio fratello Carlo (HarperCollins Italia, 2019).

Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito con prenotazione consigliata, fino a esaurimento posti.

Info: https://www.comune.venezia.it/content/rete-biblioteche-venezia

Prenotazioni Matteo Caccia su https://bit.ly/3EOccyp

Prenotazioni Enrico Vanzina su https://bit.ly/3EaKOZU

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 06/02/2023
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.