27/10/2021 Ora 18:30
Fontego dei Tedeschi

Altripiani

con Giacomo Frison e Glorija Blazinšek

altripiani-fontego

Ricordamelo con una mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

Altri Incontri, altre culture, ALTRIPIANI

con Giacomo Frison e Glorija Blazinšek

Fondaco dei Tedeschi - Event Pavilion, quarto piano

Mercoledì 27 ottobre, alle 18.30, il Fondaco dei Tedeschi ospita Altri Incontri, altre culture, ALTRIPIANI, alla presenza di due giovani fotografi, Giacomo Frison e Glorija Blazinšek.

Altripiani, nato da un gioco di parole, è un progetto che coniuga il loro modo di far fotografia, alpinismo, ricerca culturale, antropologica, linguistica, ha come obiettivo quello di tracciare sentieri nuovi e percorsi diversi. Partendo da un itinerario abbozzato, lungo la strada spesso i loro piani di viaggio si modificano quando sopraggiungono incontri inaspettati.

Attraversando lentamente catene montuose o piccoli villaggi, dalle Ande ai Carpazi, dall’alto atlante al Bangladesh, Giacomo Frison e Glorija Blazinšek cercano di comprendere nei loro itinerari, culture e religioni attraverso volti e memorie. Il loro più grande interesse è scoprire tradizioni e storie di comunità isolate per poi raccontarle attraverso foto e video. 

L’incontro Altri Incontri, altre culture, ALTRIPIANI si inserisce nel programma Incroci di culture, una serie di appuntamenti che intende valorizzare gli intrecci di culture, di lingue e di arti, con l’obiettivo di restituire al Fondaco il suo ruolo di snodo di flussi e scambi molteplici e positivi. Organizzati in collaborazione con istituzioni locali, artisti, scrittori, musicisti provenienti da tutto il mondo, gli incontri mirano a testimoniare il sincretismo culturale del Fondaco e della città di Venezia, la cui unicità deriva proprio dall’affascinante contaminazione positiva tra le persone e le culture nel corso della sua storia.

Giacomo Frison, fotografo, nato e cresciuto a Venezia. Appassionato di montagna è ideatore del progetto.

Glorija Blazinšek, fotografa istriana multilingue, da molti anni residente in città, è interlocutrice principale durante i loro viaggi.

Prenotazione obbligatoria inviando una mail a fondaco.culture@dfs.com

Fondaco dei Tedeschi

L’edificio che accoglie T Fondaco dei Tedeschi fu eretto nel 1228 per ospitare i mercanti d’Oltralpe e divenne rapidamente uno dei luoghi di scambio commerciale tra Occidente e Oriente più significativi di Venezia, sede di contrattazioni e compravendite di metalli e pietre preziose, spezie rare, seta, vetri, broccati, velluti e pizzi.

Distrutto due volte dagli incendi, fu ricostruito nella forma attuale nel 1508. Oggetto di radicali interventi strutturali agli inizi del XX secolo, nel 1925 le Poste ne divennero ufficialmente proprietarie. Nel 2008, Edizione Property acquista l’edificio e affida il restauro all’ architetto olandese Rem Koolhaas dello studio OMA. Nel 2016, DFS Group apre in questo spazio T Fondaco dei Tedeschi, il suo primo lifestyle department store in Europa e incarica l’inglese Jamie Fobert del progetto di riqualificazione degli spazi interni e degli arredi.

In T Fondaco dei Tedeschi i visitatori possono vivere un’esperienza, olistica e autenticamente veneziana. Al suo interno si trova un'offerta di prodotti e di brand appartenenti ai settori della moda, degli accessori, del beauty, della gastronomia e prodotti di altissima qualità scelti fra i più rappresentativi del Made in Italy e della moda internazionale ma, anche, una selezione accurata di artigianato del territorio, la cucina di qualità di uno chef stellato e, ancora, storia, architettura nonché arte e cultura. T Fondaco dei Tedeschi si conferma infatti anche importante polo culturale per la città di Venezia, grazie alle mostre di arte contemporanea e al nutrito calendario di eventi che animano l’Event Pavilion al quarto piano, richiamando un pubblico sempre più numeroso e affezionato.

 

Prezzo
Free

Raggiungi l’evento

esempio: 29/11/2021
Booking.com

Sponsorizzato da

Attendere prego...

Dettaglio orari e date

Disclaimer

I testi e le immagini inserite nei post sono solo in parte opere degli autori degli articoli e loro proprietà.

Immagini e testi sono talvolta tratte dal web indicando, dove possibile, fonte e autore e vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.
Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.