Dal 08/11/2017 al 30/11/2017

Dettaglio orari e date

  • 08/11/2017 Ora 17:30
  • 16/11/2017 Ora 17:30
  • 30/11/2017 Ora 17:30

RIPENSARE LA RIVOLUZIONE RUSSA

locandina_rivoluzione_russa

Save the date

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere avvisato prima dell’inizio dell’evento

Descrizione

100° ANNIVERSARIO DELLA RIVOLUZIONE RUSSA

RIPENSARE LA RIVOLUZIONE RUSSA
ciclo di incontri con
ALDO FERRARI e ROBERTA REEDER
con foto, DVD e CD dalla collezione di Roberta Reeder


In occasione del 100° anniversario della Rivoluzione Russa l’Ateneo Veneto presenta un ciclo di tre incontri sulla storia, la cultura e l’arte russe dell’epoca.

Il primo incontro si intitola Verso la rivoluzione del 1917 (mercoledì 8 novembre) e prende in considerazione le dinamiche storiche culturali (la letteratura, l’arte, la musica, il teatro, il balletto) degli anni decisivi compresi tra la rivoluzione del 1905 e lo scoppio della Prima Guerra Mondiale.

Il secondo incontro - La Rivoluzione del 1917 e le sue conseguenze (giovedì 16 novembre) -  descrive invece da un lato le convulse vicende politiche che portarono alle due rivoluzioni del 1917, quella di Febbraio e quella di Ottobre, alla Guerra Civile ed alla NEP (Nuova Politica Economica); dall’altro la grande e multiforme attività culturale che accompagnò tali eventi, cioè la stagione breve ma vitalissima delle avanguardie.

Infine il terzo incontro di questo ciclo, La Rivoluzione tradita? Lo Stalinismo e il realismo socialista (giovedì 30 novembre), è dedicato ai processi di trasformazione politica e culturale avvenuti in URSS nei primi anni del potere di Stalin, quando lo slancio rivoluzionario si irrigidì in una struttura totalitaria destinata a durare per decenni.  In questo incontro l’influsso sulla cultura russa dei radicali cambiamenti politici dell’epoca verrà affrontato facendo riferimento a figure quali Majakovskij, Chlebnikov, Kandinskij, Rodčenko, Prokof’ev, Šostakovič, Mejerchol’d e Ėjzenštejn.

Gli incontri sono tenuti da Aldo Ferrari (Università Ca’ Foscari) per la parte storica e da Roberta Reeder (Ateneo Veneto) per quella artistico-culturale, che sarà accompagnata da foto, DVD e CD della sua collezione


PROGRAMMA:

- Mercoledì 8 novembre, ore 17.30
I. VERSO LA RIVOLUZIONE DEL 1917
1. 1905-1917: La rivoluzione del 1905. La prima Guerra mondiale
Aldo Ferrari
2. Il mondo dell’arte: la letteratura, l’arte figurativa, la musica, il teatro e il balletto
Roberta Reeder

- Giovedì 16 novembre, ore 17.30
II. LA RIVOLUZIONE DEL 1917 E LE SUE CONSEGUENZE
1. 1917-1928 – La rivoluzione, la guerra civile, il NEP
Aldo Ferrari
2. Il mondo dell’arte: il grande esperimento
Roberta Reeder

- Giovedì 30 novembre, ore 17.30
III. LA RIVOLUZIONE TRADITA?  LO STALINISMO E IL REALISMO SOCIALISTA
1. 1928-1932 – Stalinismo
Aldo Ferrari
2. Il mondo dell’arte: Stalinismo e il realismo socialista                                                              
Roberta Reeder


Aldo Ferrari è professore di storia della cultura russa, lingua e letteratura armena e storia del Caucaso presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. È direttore dei programmi di ricerca sulla Russia, il Caucaso e l’Asia centrale presso l’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI) di Milano.  Tra le sue pubblicazioni: Alla Frontiera dell’impero; Gli Armeni in Russia (1801-1917); La Foresta e la steppa; Il Mito dell’Eurasia nella cultura russa; Il grande paese. Saggi sulla storia e la cultura della Russia; Quando il Caucaso incontrò la Russia. Cinque storie esemplari.


Roberta Reeder è una studiosa della cultura russa.  La sua attenzione è diretta al rapporto tra la cultura russa e il suo contesto politico/sociale.  Ha pubblicato diversi libri e articoli, ha tenuto lezioni, convegni e conferenze universitarie nonché corsi su numerosi aspetti della cultura russa.  Tra le sue pubblicazioni principali: Anna Akhmatova: Poet and Prophet; Russian Folk Lyrics, “Luigi Nono and the Porous Iron Curtain”, Luigi Nono und der Osten.

Informazioni

Prezzo
Free
Informazioni aggiuntive

ATENEO VENETO
8 – 16 – 30 novembre 2017
Aula Magna - ore 17.30